Roma, Diawara si presenta ai tifosi: "Il mio idolo? Yaya Touré"

Serie A

Le prime parole del nuovo centrocampista della Roma: "Fortunato ad essere qui. Fonseca? Non vedo l'ora di conoscerlo, è un onore essere a sua disposizione. Mi ispiro a Yaya Touré, devo lavorare tanto per arrivare ai suoi livelli". L'ex Napoli ha firmato fino al 2024 e guadagnerà un milione a stagione

ROMA-GUBBIO LIVE

LE NEWS DI SKY SPORT SU WHATSAPP

Il nuovo centrocampo della Roma prende forma: sono i giorni di Jordan Veretout e Amadou Diawara, con l'ex Napoli che oggi si è presentato così ai microfoni di Roma Tv. "Per me giocare in questa squadra significa essere fortunato", le prime parole del guineano classe '97. "Ho rinunciato a un po' di vacanze per tornare il prima possibile, voglio arrivare al meglio prima dell’inizio della stagione e non vedevo l’ora di conoscere i compagni e l’allenatore". Con Fonseca, per ora solo un contatto telefonico. Ma sul campo i due si erano già conosciuti. "Un onore essere a sua disposizione. Due anni fa ho giocato contro il suo Shakhtar ed erano forti: speriamo possa ripetersi con noi".

"Non è facile diventare grandi come Yaya Touré"

Poi è il momento di rivelare i modelli di riferimento. "Il mio idolo di sempre è Yaya Touré", Diawara racconta la sua ammirazione per l'ivoriano ex Barça e City. "Mi ispiro a lui, ma non è facile diventare come lui perché è veramente forte. Io sono giovane e devo lavorare tanto per arrivare ai suoi livelli". Infine una battuta sull'Olimpico. "La prima volta avevo la maglia del Bologna: una grande emozione giocare in uno stadio così importante, mi ha dato tanta carica. Cosa dire ai tifosi? Prometto di dare il 100% in ogni allenamento e in ogni partita per dare una mano alla squadra”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche