Atalanta, Gasperini non si ferma più: sarà cittadino onorario di Bergamo

Serie A

Alla quarta stagione con l'Atalanta, l'allenatore è sempre più legato a Bergamo. Il Consiglio Comunale ha approvato all'unanimità la proposta che il sindaco Giorgio Gori ha lanciato qualche settimana. Gasperini verrà premiato per i suoi successi sportivi ottenuti con la Dea

GASPERINI: "LA CHAMPIONS CI AFFASCINA"

ALCIOMERCATO LIVE: TUTTE LE NOTIZIE

Il feeling tra Gian Piero Gasperini e la città di Bergamo è sempre più forte. L'allenatore dell'Atalanta verrà premiato col titolo di cittadino onorario: il Consiglio Comunale ha approvato all'unanimità la proposta che il sindaco Giorgio Gori ha lanciato qualche settimana fa, all'inizio del suo secondo mandato. Nel regolamento comunale, la cittadinanza onoraria onoraria viene attribuita "a chi si è particolarmente distinto nel campo delle scienze, delle lettere, delle arti, dell'industria, del lavoro, della scuola, dello sport". Gasperini rientra nei casi citati dal regolamento, forte dei tre campionati disputati dall'Atalanta, che ha chiuso per due volte tra le prime quattro della classifica centrando la qualificazione in Europa. La Dea si è giocata anche la finale di Coppa Italia 2018-19.

Il legame tra Gasp e l'Atalanta

Nella seduta di oggi il sindaco Gori ha ricordato "i risultati molto rilevanti" che Gasperini ha raggiunto con l'Atalanta e che "sono entrati nella storia della società nerazzurra e della città di Bergamo". Gori si è complimentato con l'allenatore: "Credo che nel suo campo Gasperini abbia fatto molto e non solo per i risultati sportivi, ma per un modo creativo, positivo di interpretare questo sport, aggiungendo qualcosa alla lunga tradizione calcistica dell'Atalanta. Con la cittadinanza onoraria desideriamo suggellare questo legame, anche affettivo, che si è creato tra Bergamo e Gasperini". Ancora da stabilire la data del Consiglio Comunale straordinario in cui verrà consegnata l'onorificenza all'allenatore.

Gasp: "Per me è un grande onore"

L'allenatore della Dea ha parlato ai microfoni del club per condividere tutta la sua gioia: "Per me è un grande onore ed orgoglio. Aver ricevuto questo riconoscimento è un'ulteriore conferma del fortissimo legame che si è creato con la città di Bergamo, tutta la sua gente e i tifosi dell'Atalanta. Penso che sia qualcosa che va oltre lo sport e i risultati sportivi. È una benemerenza importantissima ed il mio grazie è rivolto sia al sindaco Gori per aver proposto la mia candidatura che al Consiglio Comunale che l'ha approvata: da oggi per me c'è una responsabilità in più".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche