Calendario serie A: la guida ai criteri della compilazione

Serie A

Tutti i criteri e i vincoli sulla compilazione del calendario di Serie A, che sarà svelato lunedì 29 luglio alle 19. Bologna, Brescia, Lecce e Napoli inizieranno in trasferta. L’evento sarà visibile in diretta su Sky Sport 24 e Sky Sport Serie A e in diretta streaming su skysport.it e sulla pagina Facebook di Sky Sport

CALENDARIO SERIE A IN LIVE STREAMING

SERIE A, IL CALENDARIO GIORNATA DOPO GIORNATA

CALENDARIO SERIE A, COME SEGUIRE LA DIRETTA SU SKY

CALENDARIO SERIE A, TUTTE LE REGOLE: VIDEO

Niente big match e derby alla prima giornata o nei turni infrasettimanali e niente super week end con due o più scontri diretti tra le grandi del campionato. Sono solo alcuni dei criteri e dei vincoli che saranno seguiti nella compilazione dei calendari di Serie A 2019-2020. Lunedì 29 luglio dalle 18.45 (evento visibile in diretta su Sky Sport 24 e Sky Sport Serie A, oltreché in streaming su skysport.it e sulla pagina Facebook di Sky) prenderà forma, giornata dopo giornata, il prossimo campionato. Sarà un calendario tradizionale: per il momento è stata accantonata l'ipotesi di un programma "sfalsato" tra andata e ritorno in stile Premier League. Ecco una guida per sapere tutto su come si svolgerà la compilazione.

Niente big match o derby alla prima

Bisognerà aspettare almeno la seconda giornata per godersi lo spettacolo dei derby di Milano e Roma o di un Juve-Inter. Nella prima giornata non saranno possibili big match tra Inter, Juventus, Milan, Napoli e Roma o scontri diretti tra squadre della stessa città, così come nei tre turni infrasettimanali previsti per il 25 settembre, il 30 ottobre e il 22 aprile. Nessun limite, invece, per quanto riguarda l’ultima giornata. Inoltre, gli incontri tra Inter, Juventus, Milan, Napoli e Roma si disputeranno tutti in giornate differenti. Esclusi, dunque, i super week-end con Napoli-Roma o Juventus-Milan programmati in poche ore.

Vietate ripetizioni rispetto al 2018-2019

Non ci potranno essere partite ripetute con lo stesso ordine casa-trasferta e la stessa giornata rispetto al campionato 2018-2019: per esempio l’Inter, che aveva giocato la seconda partita dello scorso anno in casa contro il Torino, anche quest’anno potrà affrontare i granata alla 2^, ma solo in trasferta. Inoltre, a prescindere dall’ordine casa-trasferta, nessuna squadra potrà esordire contro lo stesso avversario dello scorso anno alla prima giornata. Così come non si potrà incontrare all’ultima giornata una squadra già affrontata alla 38^ nella passata stagione. Prendete la prima (o l’ultima) del 2018-2019 e andata a esclusione: niente Lazio-Napoli il 24 o 25 agosto, così come niente Bologna-Spal, Inter-Sassuolo, Samp-Fiorentina e così via.

Alternanze per i club della stessa città

Come sempre la Lega prevede l’alternanza per i club della stessa città: le genovesi Genoa e Sampdoria, le milanesi Inter e Milan, le torinesi Juventus e Torino e le romane Lazio e Roma. Unica eccezione nell'ultima giornata: per via dell’indisponibilità dello stadio Olimpico in vista della gara inaugurale di Euro 2020, Roma e Lazio saranno costrette a giocare entrambe in trasferta alla 38^ (e quindi entrambe in casa alla 19^).

L’alternanza Parma-Atalanta

Un’altra alternanza tra partite in casa e in trasferta riguarda Parma e Atalanta. I bergamaschi giocheranno le prime gare interne al Tardini a causa dei lavori di ristrutturazione al Gewiss Stadium. Per questo Atalanta e Parma hanno un’alternanza al meglio degli incontri in casa e in trasferta.

I club impegnati nelle coppe

Infine, c’è la consueta "polizza" per le squadre che partecipano alle coppe europee. Juve, Napoli, Inter e Atalanta (Champions League), Roma, Lazio e Torino (Europa League) non potranno incontrarsi la 6ª, la 9ª, la 12ª e la 16ª di ritorno, giornate che cadono tra un turno di Europa League e uno successivo di Champions League.

Le altre segnalazioni

  • BOLOGNA: fuori casa il 25 agosto 2019 per indisponibilità dello stadio (lavori di adeguamento).
  • BRESCIA: fuori casa il 25 agosto e 1 settembre 2019 per indisponibilità dello stadio (lavori di adeguamento).
  • FIORENTINA: fuori casa il 24 novembre 2019 per concomitanza con altro evento cittadino (Firenze Marathon); fuori casa il 5 aprile 2020 per concomitanza con altro evento cittadino (Firenze Half Marathon).
  • VERONA: fuori casa il 10 novembre 2019 per concomitanza con altro evento cittadino (Fiera dei cavalli); fuori casa il 16 febbraio 2020 per concomitanza con altro evento cittadino (Half Marathon); fuori casa il 19 e 22 aprile 2020 per concomitanza con altro evento cittadino (Vinitaly).
  • LECCE: fuori casa il 25 agosto 2019 per concomitanza con altro evento cittadino (Festa Patronale).
  • NAPOLI: fuori casa il 25 agosto e 1 settembre 2019 per indisponibilità dello stadio (lavori di adeguamento); fuori casa il 23 febbraio 2020 per concomitanza con altro evento cittadino (Napoli City Half Marathon).
  • SPAL: fuori casa il 29 settembre 2019 per concomitanza con altro evento cittadino (International Ferrara Marathon).

I più letti