Inter, Conte: "Daremo battaglia per tornare dove meritiamo. Zhang è un visionario"

Serie A

L'allenatore nerazzurro ha parlato a PPTV, la tv cinese del gruppo Suning: "Vogliamo tornare ad essere competitivi, ci vorrà tempo: nessun grattacielo è stato costruito in pochi giorni. Ma l'Inter ha storia e tradizione per lottare con Juve e Napoli"

IL CALENDARIO:  SFOGLIALO - SCARICA IL PDF

CALENDARIO INTER: L'ANALISI

CONTE, LEZIONI DI CINESE ALLA TV DI SUNING

Gli obiettivi, il rapporto tra l'Inter e la Cina, la Serie A e la Champions League: Antonio Conte ha concesso una lunga intervista a PPTV, la tv cinese del gruppo Suning, dove si è reso protagonista anche di una simpatica gag alle prese con la lingua cinese. Tanti gli argomenti trattati dal nuovo allenatore nerazzurro, a partire dalla voglia di riportare l'Inter ad alti livelli: "Vogliamo tornare ad essere competitivi, sappiamo benissimo che in questo momento in Italia c'è una squadra che ha costruito tanto, la Juventus. Dietro c'è anche il Napoli, ma l'Inter ha storia e tradizione importanti. Abbiamo tutti il dovere di riportarla dove è giusto che stia e meriti. Ci vorrà un po' di tempo, nessun grattacielo è stato costruito in pochi giorni. Ma abbiamo iniziato, vogliamo tornare a dare battaglia. La Serie A? Quest'anno quattro tra le squadre più forti hanno cambiato allenatore, sarà interessante vedere quanto ci vorrà per trasferire le nuove idee".

"Zhang un visionario"

Dalla Serie A alla Champions League, questo è il Conte-pensiero: "La massima competizione in cui ti confronti con il top del calcio europeo. Ma dobbiamo essere pronti a qualsiasi tipo di sorteggio, vogliamo che le altre siano preoccupate di incontrare l'Inter". Sarà una nuova Inter, con il marchio di fabbrica della difesa a tre: "Stiamo lavorando su questa idea, ma l'importante è l'atteggiamento che deve essere aggressivo e propositivo. Sono contento dei miglioramenti, devo elogiare i ragazzi perché stanno lavorando in maniera importante e senza fiatare: stiamo mettendo le basi per costruire qualcosa di importante in futuro. Mi hanno impressionato tre giovani: Esposito, Pirola e Agoume". Infine, Conte parla del rapporto tra l'Inter e la Cina: "La cooperazione che si è creata può portare buoni frutti in futuro, magari trovando giocatori pronti per la Serie A. La famiglia Zhang? Sono dei visionari, hanno investito sull'Inter perché pensano sia la squadra giusta per fare qualcosa di importante nel calcio a livello europeo e mondiale. Il presidente è giovane e aperto a costruire qualcosa di importante e duraturo per l'Inter".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche