Lazio Roma, Inzaghi: "Era un derby da vincere, c'è molta amarezza"

Serie A

L'allenatore biancoceleste ha commentato il pareggio con la Roma al termine del match: "Certe partite vanno vinte. Leiva è stato sfortunato, gli altri tiri finiti sui legni sono errori nostri"

SEI PALI E DUE GOL: 1-1 SHOW NEL DERBY DI ROMA

LAZIO-ROMA, FONSECA: "IL DERBY E' STATO UN INNO AL CALCIO"

LAZIO, LA LISTA EUROPA LEAGUE

Un derby da montagne russe, terminato con un pareggio che non accontenta tutti. Perché numeri alla mano l'1-1 alla Lazio sta stretto: 21-8 il conto dei tiri totali, 13-5 quelli nello specchio e soprattutto 4 legni contro due. "Vedendo l'andamento della partita c'è un po' di amarezza", ammette Simone Inzaghi al termine del match ai microfoni di Sky Sport. "Le statistiche a favore, quattro pali, il gol annullato a Lazzari. C'è rammarico, perché certe partite vanno vinte". Poi l'allenatore biancoceleste guarda anche il bicchiere mezzo pieno: "Dobbiamo andare avanti, abbiamo giocato ottimo calcio e tenuto bene il campo".

"Il tiro di Leiva poteva cambiare il corso della gara"

Per Inzaghi, il momento chiave dell'incontro è arrivato dopo appena tre minuti: "Se fosse entrato il tiro di Leiva, finito sul palo, probabilmente sarebbe cambiata la partita. Ma dovevamo avere un pizzico di cattiveria in più: quel legno è stata sfortuna, gli altri sono arrivati per errori nostri". Un commento quindi sulla prestazione di Lazzari, al debutto all'Olimpico con la maglia della Lazio: "Poco coinvolto nel primo tempo? Siamo mancati in alcuni cambi di gioco e Kluivert rientrava più di Under". Inzaghi insiste, e non si accontenta: "Dovevamo essere più precisi. Abbiamo giocato due ottime partite che dovevano fruttare sei punti, invece ne abbiamo raccolti solo quattro. Quindi c'è da lavorare".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche