Fiorentina-Juventus, Commisso: "Sarà un grandissimo match. E voglio il gol di Chiesa"

Serie A

Il presidente viola è tornato nuovamente in città per assistere al match contro i bianconeri: "E' una partita molto sentita da me e dai fiorentini. Mettiamo tutto in campo, poi quel che succede succederà". Su Chiesa: "Gli manca solo il gol, lo trovi contro la Juve". Infine Ribery: "Ha un cuore grande"

FIORENTINA-JUVE LIVE

COMMISSO AL FRANCHI, L'ENTUSIASMO DEI TIFOSI. VIDEO

LE PROBABILI FORMAZIONI

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

New York-Firenze, una formalità ormai per Rocco Commisso. Il presidente della Fiorentina ha fatto ritorno a Firenze per la seconda volta nel giro di pochi giorni (aveva assistito ai match con Napoli e Genoa per poi tornare in America durante la pausa per le Nazionali). Al Franchi arrivano i campioni d'Italia della Juventus, impossibile perdersi l'appuntamento. Fra gli oltre 40mila tifosi presenti allo stadio, ci sarà anche lui dunque, con la speranza di poter assistere alla prima grande notte della sua gestione: "L'avevo detto che sarei tornato - le sue parole rilasciate ai media presenti una volta atterrato all'aeroporto di Peretola - chissà, magari domani ci divertiamo un po'", sorride. Con il Napoli i ragazzi di Montella se la sono giocata fino in fondo. L'intenzione è quella di provarci anche con i bianconeri, per quanto sia difficile: "Mi aspetto una bellisima partita - ha continuato Commisso - oltre al rispetto per tutti. Vorrei vedere la squadra dare tutto sul campo, poi quel che succede succederà". Fra i protagonisti più attesi c'è sicuramente Chiesa, che in estate è stato più volte accostato alla Juventus e che in questo avvio di stagione non sta brillando: "Sarebbe bellissimo se segnasse, gli manca solo il gol. L'ho visto contro la Finlandia e ha giocato benissimo. Rinnovo? Se segna e vinciamo la partita, non so cosa farei!".

"Fast, fast, fast"

La faccia un po' stanca per il viaggio e il fuso orario, ma gli occhi di Commisso brillano pensando alla gara contro la Juventus: "Sarà una bellissima partita, vista in tutto il mondo e anche negli Stati Uniti - ha ribadito - io e i fiorentini ci teniamo molto. Fino a questo momento la gente mi ha accettato, non so se continueranno a farlo anche in futuro ma stiamo lavorando. Ora che il mercato è concluso, stiamo discutendo sui temi stadio e centro sportivo. Già da domenica, dopo la partita, inizieremo con incontri e meeting. Come dico io 'fast, fast, fast'. Chiosa finale su Ribery, che contro la Juventus giocherà per la prima volta dal 1': "Ha un grande cuore. Non è più giovanissimo, ma è eccezionale. Ho sentito come tratta i più giovani e questa è la bellezza di un campione come lui. Da bambino ha avuto una vita difficile, per questo ha imparato tante cose in più".

I più letti