Probabili formazioni Serie A della 4^ giornata: ultime news dai campi

Serie A

Tutte le news e le ultime dai campi direttamente dagli inviati di Sky Sport. E' il giorno del Derby di Milano: Giampaolo e Conte hanno entrambi un dubbio in attacco. Juventus con Dybala favorito, nel Torino torna a disposizione Nkoulou. Ancelotti può far riposare Mertens ma in vista dell'infrasettimanale ci potrebbero essere molte sorprese di formazione

LAZIO-PARMA LIVE

LIVE: LECCE-NAPOLI - BOLOGNA-ROMA - SAMP-TORINO

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

GIOCA A SUPERSCUDETTO: IL FANTA TARGATO SKY

La prima giornata europea ha portato con sé risultati a sopresa. Ora tocca al campionato con due impegni ravvicinati. Alle porte c'è infatti l'infrasettimanale e per le squadre reduci dalle Coppe significa sforzo extra. La gestione della rosa, soprattutto in questo inizio di stagione è vitale ma alcune squadre sembrano aver trovato il proprio equilibrio utilizzando quasi sempre lo stesso XI.

Cosa ci si deve aspettare quindi dai vari allenatori? Per rispondere a questa domanda ci affidiamo come sempre al prezioso lavoro degli inviati di Sky Sport che come sempre ci terranno costantemente aggiornati su ballottaggi, infortuni e titolarità.

CAGLIARI-GENOA, ore 20:45

Cagliari, duello Castro-Birsa sulla trequarti

Con Nainggolan ancora ai box, il Cagliari non dovrebbe cambiare la linea mediana con Cigarini che va verso la conferma insieme a Nandez e Rog. La novità potrebbe essere alle spalle delle due punte con Ionita, Castro e Birsa che si giocano un posto. In pole ci sono Castro e Birsa con quest'ultimo leggermente in vantaggio sul compagno. In difesa Pellegrini può recuperare ma Lykogiannis scalpita. A destra c’è Cacciatore mentre al centro Pisacane pare in vantaggio su Klavan

Genoa, tre novità  

A Cagliari Andeazzoli potrebbe affidarsi a Saponara fin dal primo minuto. La linea di centrocampo, in queste prime tre gare, non è di fatto mai cambiata ma potrebbe subire qualche modifica nel Derby delle squadre in rossoblù. Saponara (ma anche Pandev) potrebbe agire sulla trequarti. Con Schone e Lerager quasi intoccabili, scivolerebbe in panchina Radovanovic. A sinistra possibile chance per Pajac.

UDINESE-BRESCIA, sabato ore 15

Udinese, due rientri e uno squalificato

Tre giornate senza Rodrigo De Paul. Qualche fantalleantore si starà disperando ma così è… In casa Udinese però le notizie non sono le assenze, bensì i rientri. In difesa riecco Troost-Ekong che ha recuperato a pieno dal problema muscolare accusato in Nazionale. Per Stefano Okaka è terminato il programma personalizzato. L’attaccante si è unito al gruppo. A Milano Walace aveva fatto bene. Tudor potrebbe riproporlo anche se Mandragora è favorito.

Brescia, cambio obbligato per Corini

La squalifica di Daniele Dessena apre le porte a varie soluzioni. Anzi tutto va detto che Romulo, dopo essersi allenato a parte, è tornato in gruppo e quindi la sua presenza sabato è pressoché certa. In che ruolo? L’assenza di Dessena potrebbe farlo scalare in mediana anche se Corini lo ha preso per metterlo sulla trequarti. Con Romulo in mediana, Spalek è in pole su Tremolada. Davanti ancora assenti Balotelli e Torregrossa. In difesa difficile il recupero di Martella. Nessun problema fisico invece per Tonali.

JUVENTUS-VERONA, sabato ore 18

Juventus, out Douglas Costa. In porta chance per Buffon?

Lesione muscolare di medio grado al muscolo semimembranoso della coscia destra. Questo il problema accusato da Douglas Costa che dovrà rimanere a riposo per un po’. L’esterno brasiliano era sempre stato titolare, segno che per Sarri era quasi imprescindibile. Bernardeschi è il candidato numero uno per sostituirlo. Davanti Dybala spera nella prima da titolare. A centrocampo non sono escluse rotazioni. In porta potrebbe toccare a Buffon

Verona, ballottaggio in attacco

Con Stepinski squalificato st torna alla situazione ‘iniziale’ ovvero quella di quando non c’era in rosa l’ex Chievo. Di Carmine, Tutino e Pazzini si giocano una maglia con i primi due che dovrebbero essere più avanti in graduatoria rispetto al ‘Pazzo’. Sulla trequarti Pessina insidia Zaccagni. All’orizzonte c’è anche il turno infrasettimanale e quindi non è da escludere qualche altro giro di riposo tra difesa e mediana

MILAN-INTER, sabato ore 20:45

Milan, Conti c’è. Rebic titolare?

La squalifica di Calabria dopo il rosso rimediato a Verona ha quale (quasi) naturale conseguenza, la titolarità di Conti sulla fascia destra. Dall’altra parte Teo Hernandez ha una voglia matta di scendere in campo dall’inizio ma ci sono due problematiche: la prima riguarda il minutaggio dei ‘nuovi’ che per ora Giampaolo tende a limitare. La seconda è che cambiare entrambi i titolari sulle corsie potrebbe essere un rischio. Bennacer in mediana è in ballottaggio con Biglia mentre dietro a Piatek e accanto a Suso e sfida a tre con Rebic che potrebbe anche spuntarla.

Inter, Candreva in dubbio. Alexis pronto

L’infortunio subito contro lo Slavia Praga potrebbe costringere Conte a rinunciare a Candreva. L’esterno azzurro farà di tutto per esserci ma non è detto che recuperi o che la sua condizione convinca a pieno l’allenatore. Il Lazaro visto in Coppa non ha convinto. Spazio quindi a un D’Ambrosio avanzato? Molto probabilmente sì. Vecino cerca una maglia da titolare mentre in attacco con Lukaku potrebbe anche essere confermato Politano ma attenzione al jolly Sanchez

SASSUOLO-SPAL, domenica ore 12:30

Sassuolo, Traoré e Boga in rampa di lancio

Doppia soluzione tattica per Roberto De Zerbi. Contro la Spal potrebbe rivedersi Traroé. L’ex Empoli può giocare sia nella linea a tre di centrocampo che nel 4-3-1-2 visto a Roma come trequartista alle spalle della coppia d’attacco. In caso di 4-3-3 però occhio anche alle chance da titolare di Boga. Dietro Toljan si candida per un posto più a sinistra che a destra. Muldur va verso la panchina. Conferma invece per Chiriches

Spal, sorpresa Strefezza per Semplici?

Il suo ingresso in campo contro la Lazio ha avuto un effetto davvero benefico per i biancazzurri. Strefezza è stato uno dei migliori in campo nonostante il minutaggio limitato. Contro il Sassuolo, a sinistra, potrebbe quindi toccare a lui. Igor è un ibrido in quel ruolo mentre Reca non ha impressionato. In mezzo solito duello Murgia-Valoti mentre in difesa Tomovic può essere confermato.

BOLOGNA-ROMA, domenica ore 15

Bologna, tante gare in pochi giorni. Riposa Palacio?

Più di un dubbio per il Bologna, reduce dalla splendida rimonta in quel di Brescia. Nella difesa rossoblù è ancora ai box Danilo. Dopo la rete al ‘Rigamonti’ può essere quindi della partita ancora Bani. In mediana Dzemaili si gioca una maglia con Poli. Skov Olsen potrebbe essere la sorpresa di giornata mentre in attacco Palacio pare sempre in pole ma l’argentino potrebbe rifiatare, almeno ad inizio partita, per essere pronto per l’infrasettimanale. Santander più di Destro il candidato per una maglia da titolare in attacco.

Roma, Spinazzola o Kolarov?

La squadra di Fonseca sarà impegnata questa sera in Europa League e in base alla formazione titolare del giovedì, ne sapremo di più sulle future scelte dell’allenatore portoghese in vista della trasferta di Bologna. A sinistra si candida Spinazzola mentre Smalling potrebbe recuperare e far scivolare in panchina Mancini. Il trio dietro a Dzeko non dovrebbe subire mutamenti

LECCE-NAPOLI, domenica ore 15

Lecce, Liverani pensa a Mancosu

La prima vittoria stagionale in quel di Torino potrebbe far pensare ad una conferma in blocco della formazione che bene ha fatto contro i granata. C’è però da gestire le forze e il Napoli non è forse il cliente migliore per pensare ad un secondo successo di fila. Ecco quindi che Liverani può gestire uomini e forze in vista dell’infrasettimanale. Petriccione spera di riprendersi una maglia da titolare così come Mancosu può essere un’idea sulla trequarti. Difficile che il duo in attacco possa cambiare. Benzar ha qualche chance mentre Imbula ha ancora qualche problema

Napoli, Milik pronto al rientro

Dopo il successo contro il Liverpool, il Napoli si rituffa nel campionato con un sacco di buone notizie, sia fisiche che mentali. Il 2-0 contro i Campioni D’Europa non può che aver galvanizzato l’ambiente. Mertens potrebbe riposare un po’ dato il super lavoro fatto tra coppa e campionato. Milik dovrebbe tornare a disposizione ma difficilmente sarà gettato in campo dal 1’. Elmas spera in una seconda da titolare consecutiva mentre in difesa c’è la possibilità di vedere qualche altra rotazione

SAMPDORIA-TORINO, domenica ore 15

Sampdoria, si continua con la difesa a 3

Di Francesco è alla disperata ricerca dei primi punti stagionali. Dopo aver provato diverse soluzioni, il tecnico blucerchiato sembra orientato a confermare la difesa a 3 con un trequartista dietro le punte. Vieira torna dalla squalifica, Jakto è recuperato e in infermeria resta il solo Maroni. In difesa Regini e Ferrari si giocano un posto così come è ballottaggio sulla corsia di destra. Ramirez potrebbe sopravanzare Caprari mentre per Rigoni si pensa alla conferma nell’XI di partenza

Torino, Nkoulou a disposizione

Dopo la pace tra società e difensore, Nkoulou è stato riaggregato alla squadra. Mazzarri però potrebbe aspettare prima di ridargli una maglia da titolare. Djidji quindi resta al momento il favorito con Izzo e Bonifazi. Lukic disponibile (ma partirà dalla panchina) mentre il solito rebus è in attacco con Belotti che dovrà essere affiancato da uno tra Zaza, Verdi o Berenguer con quest’ultimo che potrebbe anche fare l’esterno sinistro facendo rifiatare Ola Aina

ATALANTA-FIORENTINA, domenica ore 18

Atalanta, Muriel pronto ‘all’esordio’

La prima in Champions dei nerazzurri non è andata bene. Ora però c’è subito da pensare alla Fiorentina, impegno non semplicissimo e con pochi giorni per recuperare dalla trasferta di Zagabria. In Champions Gasperini ha messo la miglior formazione. Possibile che domenica qualche elemento possa riposare. Muriel era regolarmente in panchina contro la Dinamo e potrebbe guidare lui l’attacco nerazzurro. Per il colombiano sarebbe la prima volta dall’inizio. Palomino, Castagne e Malinovski gli altri ‘indiziati’ per una maglia da titolare

Fiorentina, tridente in soffitta

Lo 0-0 contro la Juve ha visto una Fiorentina equilibrata: il 3-5-2 ha permesso ai viola di difendersi bene e di presentarsi spesso al tiro. Difficile che Montella torni subito indietro archiviando il nuovo sistema. Più probabile invece che sia il tridente a prendersi una pausa. Niente titolarità quindi, sulla carta, per Boateng, Pedro e Vlahovic con il duo Chiesa-Ribery favoritissimo. In difesa Pezzella non al meglio. Conferma per Castrovilli e Dalbert

LAZIO-PARMA, domenica ore 20:45

Lazio, Inzaghi tra ritorni e turnover

Sconfitta a Ferrara, Europa League e doppio turno di campionato. Difficile non pensare al turnover in casa Lazio. In casa contro il Parma serve tornare alla vittoria e quindi dentro Correa al fianco di Immobile e cerniera di centrocampo che prevede l’impiego di Milinkovic, Lucas Leiva e Luis Alberto. A sinistra può toccare a Jony. In difesa a Vavro. Chiaramente l’Europa League ci darà maggiori informazioni

Parma, problemi per Barillà

Non trova molta pace il centrocampo dei ducali. Kucka, Grassi e Scozzarella continuano a lavorare a parte. Sembrava che il trio in mezzo potesse rimanere lo stesso visto contro il Cagliari ma Barillà è alle prese con un problema alla gamba (trauma contusivo) e potrebbe essere a mezzo servizio. Non dovesse farcela nessuno, toccherebbe a Kulusevski ma a quel punto si aprirebbe un dubbio in attacco. D’Aversa però spera di poter buttare nella mischia uno tra Kucka, Barillà e Grassi.

I più letti