Juve-Spal, parla Sarri: "Non giocheremo a tre, Mandzukic out d'accordo con società"

Alla vigilia della partita contro la Spal le parole in conferenza stampa di Maurizio Sarri: "Assenze dei terzini? I nostri centrali sono tutti destri, quindi difficile adattarli. Vediamo chi tra i mancini potrà fare meglio: non giocheremo a tre dietro. Ramsey lo stiamo preservando fisicamente. Ronaldo compatibile con Higuain e Dybala. Mandzukic? È d'accordo con la società di rimanere, per ora, in disparte". Juventus-Spal in diretta sabato alle 15 su Sky Sport Serie A

JUVENTUS-SPAL LIVE

DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA SESTA GIORNATA

Spal, Ronaldo, l'arrivo di Barzagli nello staff, i singoli e l'emergenza terzini. Tutte le domande e risposte della conferenza di Maurizio Sarri alla viglia della sfida della sesta giornata di campionato. 

Emergenza terzini, chi giocherà sulla fascia?

Sicuramente non farò la difesa a tre, che per me è difficilmente proponibile se non solo in qualche momento della partita. Il rischio di finire a cinque troppo bassi è sempre alto. Qualcuno in fascia dovrà comunque giocare. Ieri abbiamo provato una soluzione, oggi ne proveremo un'altra. Alla fine sceglieremo.

Emre Can titolare?

E' stato provato dall'esclusione dalla Champions, era obbligatorio tagliare qualcuno. Le reazioni che ha avuto in allenamento sono comunque di buon livello. Lo teniamo in considerazione e contiamo di recuperarlo in pieno. Vedremo.

Altra domanda sulla difesa, e sulle corsie esterne: meglio adattare un centrale o un centrocampista?

I nostri centrali sono tutti destri, quindi difficile adattarli. Rischierebbero di esserci problemi. Vediamo chi tra i mancini potrà adattarsi meglio al ruolo. Rugani? Avrà le sue opportunità, dovrà sfruttarle nella maniera giusta, ma non come terzino. Mandzukic? Con lui e società siamo d'accordo che non giochi, per il momento. Poi vedremo.

Ramsey ancora in campo?

Fin qui ha fatto spezzoni, giocare sempre può essere difficile. Giocare sessanta o novanta minuti è una differenza notevole, perché la grande fatica il giocatore la accumula soprattutto in quei momenti finali. Stiamo cercando di controllarlo sotto il profilo del minutaggio. Difficile che giochi novanta minuti. 

Barzagli nello staff, cosa farà?

Con lui ho parlato fin dall'estate. Siamo felicissimi che faccia parte dello staff. Il primo incarico sarà quello di curare la fase difensiva individuale di alcuni giocatori. Cuadrado ne è un esempio, come terzino può crescere ancora molto. 

Ronaldo ci sarà? È compatibile con Higuain e Dybala?

Il problema è che nessuno sta parlando di Spal, squadra tosta contro cui avremo una partita difficile. Dovremmo concentrarci su di loro. Ronaldo? Sì, può giocare, e coesistere con Higuain e Dybala. Higuain è un ragazzo con grande abilità tecnica, Dybala è sopraffino tecnicamente e Ronaldo è un fuoriclasse. Penso possano quindi coesistere in coppia e in certe fasi della partita anche a tre.

Non era soddisfatto di Rabiot dopo Brescia?

Non ho detto questo, sicuramente può fare molto di più: Rabiot nel 2019 non ha mai giocato, quindi bisogna avere un po' di pazienza senza pretendere tutto e subito. Ha buone qualità, anche fisiche, di buona resistenza e tecnicamente forte. Va accompagnato e deve abituarsi al nostro calcio.

Che partita sarà domani, c'è anche da pensare alla Champions?

La squadra deve smettere di pensare alla partita dopo, le partite vanno sempre aggredite. Ricordo una volta col Napoli dove facemmo molta fatica contro la Spal. Immagino che ci sarà un grande atteggiamento da parte loro anche domani. E' nostra responsabilità approcciare subito al meglio. La prima cosa da evitare è andare sotto. Vediamo se possiamo migliorare gli approcci alle partite prima di tutto.

1 nuovo post

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche