Donnarumma a Sky: "Siamo tutti con Giampaolo. La svolta arriverà"

Serie A

Dopo la sconfitta nel turno infrasettimanale contro il Torino, Gianluigi Donnarumma ha parlato in esclusiva ai microfoni di Sky. Nonostante le tre sconfitte, il portiere rossonero si dice fiducioso sulle possibilità della squadra: "Dobbiamo seguire Giampaolo, ha grandi idee. All'inizio è normale fare fatica". E sull'errore in occasione del primo gol: "Ho le spalle larghe, normale che tutti si aspettino di più da me"

MILAN-FIORENTINA LIVE

DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

La sconfitta in rimonta contro il Torino è stata dura da digerire, ma il buon gioco mostrato per larghi tratti durante la partita fa ben sperare in vista del futuro. Ne è convinto Gianluigi Donnarumma, che ha parlato in esclusiva ai microfoni di Sky: "Ho fatto fatica a dormire, una sconfitta che brucia per come la squadra ha giocato bene. Ma ora dobbiamo ripartire, ci siamo disuniti dopo il primo gol - ha spiegato il portiere rossonero - ma avremmo dovuto chiudere prima la partita. Dobbiamo migliorare nel tenere e far girare la palla, come ci chiede il mister". La fiducia in Giampaolo viene sottolineata più volte da Donnarumma. Il gruppo è unito nei confronti dell'allenatore: "Siamo tutti con lui, è un grande allenatore con grandi idee di gioco. Dobbiamo seguirlo e arriverà la partita della svolta, contro il Torino c'è già stata a livello di prestazione". La fatica dei primi tempi era stata messa in preventivo: "Con tanti giocatori nuovi e idee di gioco diverse è naturale far fatica all'inizio"

Donnarumma: "Credo nella Champions"

La prossima partita contro la Fiorentina, squadra in salute e reduce da un risultato positivo, è già un altro ostacolo impegnativo da affrontare: "Dovremo fare la partita e aggredirli, ci vorrà carattere da parte nostra". D'altronde, bisogna iniziare a eliminare i passi falsi se si vuole puntare al grande traguardo della qualificazione in Champions League: "Ci crediamo molto, è un nostro obiettivo, siamo una squadra giovane e con molta fame". L'età non è mai stata un problema infatti per il portiere del Milan, esordiente in Serie A a 16 anni e già abituato ai vari alti e bassi nelle prestazioni e nei giudizi: "Contro il Torino potevo fare meglio? Sì, ma ho le spalle larghe e so che continuando a lavorare riuscirò a migliorare. Dopo qualche anno difficile sento che i tifosi mi sono vicini. Il loro calore mi aiuta a esprimermi meglio, sarà così anche contro la Fiorentina"

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche