Milan-Fiorentina, tutto quello che c'è da sapere

Serie A

I rossoneri sono in vantaggio nei precedenti e puntano a rialzarsi dopo le due sconfitte contro Inter e Torino. I viola hanno ritrovato il successo contro la Sampdoria e cercano continuità. Le statistiche e le curiosità sulla sfida di San Siro

MILAN-FIORENTINA LIVE

DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

Quando e a che ora si gioca Milan-Fiorentina?

La partita tra Milan e Fiorentina si giocherà domenica 29 settembre alle ore 20.45 allo stadio Giuseppe Meazza in San Siro. Sarà il posticipo della domenica sera della sesta giornata del campionato di Serie A.

Dove è possibile guardare Milan-Fiorentina?

La partita sarà visibile in diretta e in esclusiva su Sky Sport Serie A e su Sky Sport UNO su satellite, fibra e digitale terrestre.

Quanti sono i precedenti tra le due squadre?

Milan e Fiorentina si sono già affrontate per 158 volte nel campionato di Serie A. Bilancio nettamente favorevole ai rossoneri, che hanno vinto in 72 occasioni. Sono invece 43 i successi viola e 43 i pareggi. Milan in vantaggio anche se consideriamo soltanto le partite giocate in casa: sono ben 47 le vittorie su 79 partite, con 20 pareggi e 12 successi della Fiorentina. I rossoneri hanno vinto la gara di ritorno della scorsa stagione e non trovano la vittoria per due partite di fila contro i viola dal 2010/2011. Nelle ultime 11 partite di Serie A, queste due squadre hanno pareggiato appena una volta, per il resto sono arrivate 6 vittorie del Milan e 4 della Fiorentina. I viola sono la squadra che in Europa ha raccolto meno punti in trasferta nei cinque maggior campionati da marzo a oggi: appena 2. La Fiorentina ha però ritrovato il successo in occasione dell'ultima gara giocata contro la Sampdoria, ma non vince due gare di fila dalla fine del 2018, la seconda delle quali proprio contro il Milan. Inoltre i viola hanno vinto appena una delle ultime dieci trasferte giocate in Lombardia in Serie A, con tre pareggi e sei sconfitte in questo parziale. Nell'ultima partita interna, invece, i rossoneri hanno perso il derby contro l'Inter e non perdono due gare di fila in casa dal 2017. E questa è soltanto la seconda volta che il Milan perde almeno tre delle prime cinque partite in Serie A, dopo la stagione 2012/2013. Vincenzo Montella è un ex della sfida, avendo allenato il Milan. Dopo aver lasciato i rossoneri, l'attuale allenatore viola ha perso tutte e tre le sfide giocate contro segnando appena un gol.

Come arrivano alla partita Milan e Fiorentina?

Il Milan è avvantaggiato di un punto rispetto ai viola, ma viene da ben due risultati negativi. La squadra di Marco Giampaolo ha infatti prima perso il derby di Milano contro l'Inter, poi è stata sconfitta dal Torino per 2-1. Sei punti in cinque gare per i rossoneri, frutto di due vittorie contro Brescia ed Hellas Verona e tre sconfitte (la prima era stata contro l'Udinese). La Fiorentina, invece, aveva iniziato la stagione perdendo contro Napoli e Genoa, poi si è rialzata con tre risultati utili consecutivi. Sono infatti arrivati i pareggi contro Juventus e Atalanta, oltre alla vittoria contro la Sampdoria.

Quali giocatori possono essere protagonisti?

Il Milan spera di ritrovare presto i gol di Piatek anche su azione. Il polacco, infatti, ha fin qui segnato due reti, entrambe su rigore, contro Hellas Verona e Torino. In generale i rossoneri hanno segnato un solo gol su azione, quello decisivo di Calhanoglu in casa contro il Brescia (di testa su cross di Suso). Marco Giampaolo spera quindi che la sua squadra riesce a sbloccarsi dal punto di vista offensivo. Proprio Calhanoglu ha nella Fiorentina il suo bersaglio preferito in Serie A: tre gol e tre assist vincenti contro i viola. Dall'altro lato, invece, Vincenzo Montella ha ritrovato gol importanti. Franck Ribery ha segnato per la prima volta contro l'Atalanta. Federico Chiesa, invece, sembrava essersi sbloccato proprio contro i nerazzurri (il gol gli è stato tolto, è stata assegnata un'autorete a Palomino), poi ha trovato la rete contro la Sampdoria. Sono loro i calciatori più pericolosi in casa viola, Montella nelle ultime uscite li ha utilizzati insieme come coppia d'attacco.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche