Probabili formazioni di Torino-Napoli

Serie A

Si gioca alle 18 di domenica 6 ottobre a Torino: Mazzarri perde Zaza, Ancelotti ha cinque assenti in difesa. Diretta su Sky Sport Serie A e Sky Sport 251

TORINO-NAPOLI LIVE

DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

C'è chi punta a dimenticare un pareggio amaro in Champions League e chi invece è stato beffato nei minuti finali dell'ultimo turno di campionato. Torino e Napoli si affronteranno domenica 6 ottobre alle 18 per la 131esima volta nella loro storia in Serie A. Di fronte due squadre caratterizzate da dati opposti: il Torino è la squadra che ha vinto il maggior numero di match casalinghi nel 2019 nel massimo campionato: 10 su 13 (1N, 2P). Dall’altra parte, il Napoli è la formazione con il miglior attacco in trasferta nello stesso periodo in A (30 gol in 13 gare). I tempi più recenti vedono gli scontri diretti sorridere al Napoli: gli azzurri hanno vinto 10 degli ultimi 14 incontri, con 3 pareggi e l'unica vittoria del Torino risalente al marzo 2015, quando finì 1-0 per i granata.

Torino: Mazzarri perde Zaza e rilancia Lukic

Walter Mazzarri non avrà a disposizione Simone Zaza. L'attaccante tornerà dopo la sosta, come comunicato dal club dopo gli accertamenti strumentali che hanno confermato l’affaticamento muscolare al polpaccio destro. Fiducia al 3-5-2, che può variare in 3-4-2-1. In difesa manca lo squalificato Bremer. Lyanco e Djidji si giocano una maglia da titolare. Terzetto difensivo completato da Izzo e Nkoulou davanti a Sirigu. A destra si rivede De Silvestri, mentre a sinistra c'è Ansaldi con l'esclusione di Ola Aina. A centrocampo ecco Baselli, Rincon e il ritorno di Lukic. In attacco fiducia a Verdi accanto ad Andrea Belotti, a segno già quattro volte in campionato.

Torino (3-5-2) probabile formazione: Sirigu; Izzo, Nkoulou, Djidji; De Silvestri, Baselli, Rincon, Lukic, Ansaldi; Verdi, Belotti. Allenatore: Mazzarri

Napoli, prove di 4-3-3 per Ancelotti

Tanti assenti in difesa per Carlo Ancelotti, che non avrà a disposizione gli infortunati Maksimovic, Hysaj, Tonelli e Mario Rui oltre allo squalificato Koulibaly. Scelte obbligate, con Luperto accanto a Manolas e Di Lorenzo e Ghoulam in fascia davanti a Meret (in ballottaggio con Ospina). Dopo lo 0-0 di Champions League a Genk, è stato testato con insistenza il 4-3-3. Modulo che potrebb evolvere in 4-5-1 o 4-4-2 in fase di non possesso. A centrocampo c'è Allan con Fabian Ruiz e Zielinski, mentre in avanti può rientrare, dopo l'esclusione in Belgio, Lorenzo Insigne nel tridente con Mertens e uno tra Callejon e Lozano. Younes può essere però la sorpresa dell'ultim'ora.

Napoli (4-3-3) probabile formazione: Meret; Di Lorenzo, Manolas, Luperto, Ghoulam; Fabian Ruiz, Allan, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne. Allenatore: Ancelotti

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche