Tapiro a Conte dopo Inter-Juve: "Non volevo nessuna vendetta, loro più forti"

Serie A

Dopo la sconfitta subita per mano della Juventus, che gli è costato anche il primato in classifica, l’allenatore dell’Inter è stato raggiunto da Valerio Staffelli che gli ha consegnato il Tapiro d’Oro

NON SOLO SPALLETTI: CHI HA ALLENATO MILAN E INTER

INTER-JUVE, ASCOLTI RECORD: MATCH PIU' VISTO SU SKY

DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

Partita, primato in classifica... e anche un pochino di orgoglio. Una sconfitta che ha un triplice valore negativo quella subita dall'Inter di Conte contro la sua ex Juventus. Anche per questo, forse, l'allenatore dell'Inter è stato intercettato a Milano da Valerio Staffelli, inviato di un noto programma Tv, che gli ha consegnato il Tapiro d’Oro, premio che si da solitamente a chi sta cercando di superare una delusione oppre conserva qualche rimpianto. Conte è stato molto disponibile e ha risposto alle domande dell'inviato, che ha provato a portarlo sul tema della vendetta nei confronti della sua ex squadra e società. Cosa è successo? La squadra non ha fatto ciò che voleva? gli ha chiesto. "Abbiamo perso, loro si sono dimostrati molto forti." Voleva essere il Conte di Montecristo per avere la sua vendetta contro la Juventus?, ha incalzato l'inviato. "No, non ho bisogno di nessuna vendetta. Ora mettiamoci a lavoro per far andar bene le cose". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche