Milan-Spal, Pioli: "Ce la possiamo giocare con chiunque. Suso? Può fare di più"

Serie A

Prima vittoria per il Milan di Pioli. Tre punti che portano la firma di Suso, entrato solo nel secondo tempo. "Mentalità giusta, ce la possiamo giocare con chiunque", le parole dell'allenatore rossonero

La prima vittoria del Milan nella gestione Pioli, porta la firma di Suso al primo gol in stagione (guarda gli highlights). Soddisfatto l’allenatore rossonero che conquista i primi tre punti dopo i pareggi contro Roma e Lecce: "Avevo chiesto una partita di spirito alla squadra ed è stato quello giusto. Abbiamo rischiato poco, peccato per il risultato in bilico fino alla fine, ma soffrire ci fa bene. La partita che può cambiare la stagione è sempre la prossima, sono contento per i giocatori, per il club e per i tifosi che ci hanno sostenuto. La prossima partita contro la Lazio sarà difficile, ma giocheremo ancora in casa. Ci sono state delle buone cose e altre sulle quali dovremo lavorare. Suso? È un giocatore di grande qualità, può fare di più ma sono contento di averlo. Dobbiamo ragionare da squadra, non si perde e non si vince per un singolo giocatore. Oggi tutti hanno voluto la vittoria, contro un avversario che ci ha messo in difficoltà. Abbiamo difeso bene sulle palle inattive, ho visto la squadra migliorata rispetto alla partita contro la Roma" ha detto Pioli a Sky Sport. 

"Daremo battaglia dall'inizio alla fine"

“Sapevo che la Spal non potesse tenere certi ritmi. Non abbiamo creato molto, ma abbiamo colpito una traversa. Siamo stati pericolosi, anche perché nel secondo tempo la Spal ha abbassato il baricentro. La squadra ha mantenuto lucidità e le posizioni in campo. Dal punto di vista del carattere la formazione ha messo in campo buone cose”. Poi su Leao: “Stavo pensando di inserirlo se non fossimo riusciti a sbloccare la partita. Non penso possa giocare dietro a Piatek, ma più decentrato sì. Non posso però far giocare tanti giocatori offensivi tutti insieme fino a quando non ci sarà maggior convinzione. Champions? La squadra può crescere, se sei convinto tutto può diventare possibile. Gli avversari sono forti, ma dobbiamo affrontarli uno alla volta. Daremo battaglia dall’inizio alla fine, come abbiamo fatto oggi. Se manteniamo questo spirito otterremo risultati anche con squadre più forti di noi. Dobbiamo recuperare tante energie fisiche e mentali” ha concluso Pioli.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche