Probabili formazioni Serie A della 12^ giornata: ultime news dai campi

Serie A

Tutte le news e le ultime notizie sulle probabili formazioni direttamente dagli inviati di Sky Sport. Conte perde Politano e lascia a casa Sensi. Out anche Asamoah, chance per Lazaro. Svolta nel Milan: Pioli potrebbe passare alla difesa a tre e lascia fuori dai convocati Kessié per scelta tecnica Juve: recupera De Ligt. Inzaghi recupera Correa

JUVE-MILAN LIVE

E' di nuovo tempo di Serie A: è in corso la 12^ giornata. Tutte le notizie sempre aggiornate grazie al lavoro della squadra di Sky Sport: la situazione squadra per squadra.

Per avere le idee ancor più chiare su schieramenti, infortunati, squalificati e numeri di maglia, vi rimandiamo anche ai nostri ‘Campetti’.

NAPOLI-VERONA, sabato 20:45

Napoli: Ancelotti senza Milik

Alla luce di quanto successo dopo la sfida in Champions contro il Salisburgo, la parola d'ordine è: vincere. Il successo manca da un po' in casa Napoli e tre punti potrebbero anche far tornare il sereno a livello di ambiente. Ancelotti perde in extremis Milik per una indisposizione. Al suo posto Lozano. Manolas giovedì aveva la febbre. Pronto in mezzo Maksimovic. I senatori non dovrebbero 'pagare' con la panchina: dentro Callejon, Mertens e Insigne. Ospina ed Elmas possono sperare in una promozione nell'XI titolare.

NAPOLI (4-4-2) probabile formazione: Meret; Di Lorenzo Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Callejon, Fabiàn Ruiz, Zielinski, Insigne; Lozano, Mertens.

Genoa, provato il 4-3-3. Fuori Saponara

Thiago Motta ritrova Cassata dopo la squalifica. E’ lui il candidato numero uno in mediana ma le buone notizie non sono finite: Criscito e Favilli si sono rivisti sul campo. Ovviamente nessuno dei due ha ritrovato la forma perfetta ma entrambi torneranno dopo la sosta (contro il Napoli non sono stati convocati). Kouamé, a differenza di Traoré, è già partito per aggregarsi alla Costa D’Avorio Under 23 e deve essere rimpiazzato. Ipotesi 4-3-3 con Gumus e Pandev titolari. L'alternativa è il 4-2-3-1 con Agudelo al posto di Lerager. Non disponibile per la trasferta anche Saponara

GENOA (4-3-3) probabile formazione: Radu; Ghiglione, Romero, Zapata, Ankersen; Lerager, Schone, Cassata; Pandev, Pinamonti, Gumus.

CAGLIARI-FIORENTINA, domenica ore 12:30

Cagliari, rientra Pellegrini a sinistra

Cragno e Pavoletti saranno gli unici assenti certi della sfida di domenica all’ora di pranzo. Ceppitelli e Birsa infatti potrebbero tornare a disposizione anche se a metà settimana hanno lavorato a parte. In difesa verso la conferma il duo Klavan-Pisacane (con Ceppitelli dalla panchina). A sinistra invece rientra Luca Pellegrini. In mediana ci potrebbero essere due rotazioni con Oliva e Castro non sicurissimi del posto nell’XI titolare. Il triangolo Nainggolan-Joao Pedro-Simeone non dovrebbe essere modificato.

CAGLIARI (4-3-1-2) probabile formazione: Olsen; Faragò, Pisacane, Klavan, Pellegrini; Nandez, Cigarini, Rog; Nainggolan; Simeone, Joao Pedro.

Fiorentina, torna Caceres. Davanti favorito Vlahovic

A Cagliari Montella ritrova Pezzella che rientra dopo il turno di stop imposto dal giudice sportivo. Ribery invece deve scontare l’ultima giornata di squalifica. Davanti ci sarà sicuramente Chiesa con Vlahovic e Boateng che si giocano il posto. A destra rientra Lirola mentre in difesa c'è il recupero di Caceres che si è allenato col gruppo. Resta chiaramente in dubbio (in pre allarme Ranieri) ma ci sono buone sensazioni. In attacco ad oggi favorito Vlahovic su Boateng.

FIORENTINA (3-5-2) probabile formazione: Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Lirola Castrovilli Badelj Pulgar Dalbert; Vlahovic, Chiesa.

LAZIO-LECCE, domenica ore 15

Lazio, Inzaghi recupera Correa

Niente Europa League per Marusic, Radu e Correa. Caicedo ha giocato contro il Celtic nonostante un piccolo problema alla spalla. In attacco però c'è il rientro volante del 'Tucu' Correa che quindi fa tirare un sospiro di sollievo a tutto il mondo biancoceleste. Il partner di Immobile si è allenato regolarmente con i compagni. Da monitorare Lucas Leiva. In caso di assenza pronto Cataldi. In difesa ballottaggio Bastos-Luiz Felipe.

LAZIO (3-5-2) probabile formazione: Strakosha; Patric, Luiz Felipe, Acerbi; Lazzari, Milinkovic, Lucas Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile.

Lecce, torna Tachtsidis. Babacar non al meglio

Per la trasferta romana, Liverani ritrova Tachtsidis in mezzo al campo dopo il turno di squalifica. A lasciargli il posto dovrebbe essere Tabanelli che non sta benissimo. Anche Babacar è alle prese con un fastidio muscolare ma il Lapadula visto nelle ultime uscite è difficile da togliere. Falco è in pole per affiancarlo in attacco mentre alle loro spalle spazio a Mancosu.

LECCE (4-3-1-2) probabile formazione: Gabriel; Meccariello, Rossettini, Lucioni, Calderoni; Petriccione, Tachtsidis, Majer; Mancosu; Falco, Lapadula.

SAMPDORIA-ATALANTA, domenica ore 15

Sampdoria, Quagliarella resta in dubbio

A Ferrara è arrivata una vittoria in extremis che non ha visto protagonista Fabio Quagliarella rimasto seduto in panchina per tutta la gara. Ranieri dovrebbe rilanciare il capocannoniere della scorsa stagione ma le ultime dal campo d'allenamento dicono che il dubbio resterà fino all'ultimo. Provata la coppia Bonazzoli-Gabbiadini.. A centrocampo vari ballottaggi da risolvere con Thorsby che potrebbe essere confermato.

SAMPDORIA (4-4-2) probabile formazione: Audero; Depaoli, Colley, Ferrari, Murru; Thorsby, Ekdal, Vieira, Jankto; Gabbiadini, Quagliarella

Atalanta, Gosens ai box. Ilicic squalificato

Il giudice sportivo ha fermato Josip Ilicic. In Champions Gasperini non ha schierato dal primo minuto Muriel che dovrebbe quindi riprendersi una maglia da titolare contro la Sampdoria. In difesa c’è da verificare un paio di giocatori usciti stanchi o acciaccati dalla sfida europea. Uno tra Masiello e Kjaer va verso la titolarità. Sulla corsia esterna mancherà Gosens. Scontato quindi l’utilizzo Hateboer e Castagne. Occhio a Malinovskyi che potrebbe strappare un posto nella formazione iniziale.

ATALANTA (3-4-1-2) probabile formazione: Gollini; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, de Roon, Freuler, Castagne; Pasalic; Gomez, Muriel.

UDINESE-SPAL, domenica ore 15

Udinese, Stryger Larsen col gruppo

Reduce dalla bella vittoria in rimonta a Genova, l’Udinese cerca la seconda vittoria consecutiva contro una Spal ancora a secco di punti in trasferta. De Maio non è al meglio ma sulla via del recupero mentre Stryger Larsen è tornato ad allenarsi con i compagni. L’esterno danese non solo viaggia verso la convocazione ma non è escluso che possa addirittura far parte dell’XI titolare. In aventi può essere confermato Nestorovski. In mezzo ballottaggio Fofana-Mandragora. Rientra Jajalo.

UDINESE (3-5-2) probabile formazione: Musso; De Maio, Troost-Ekong, Samir; Larsen, Mandragora, Jajalo, De Paul, Sema; Okaka, Nestorovski.

Spal, fuori Igor. In forse Vicari

Leonardo Semplici non può sbagliare a Udine. La situazione di classifica è preoccupante ma non ci sono buone notizie per ciò che concerne il reparto difensivo. Igor è squalificato mentre Vicari ha un problema alla spalla che potrebbe fargli saltare la trasferta in Friuli. In pre allarme Felipe. Valoti spera di vincere il ballottaggio con Murgia. Strefezza e Reca sulle fasce vanno verso una nuova titolarità.

SPAL (3-5-2) Probabile formazione: Berisha; Cionek, Vicari, Tomovic; Strefezza, Murgia, Missiroli, Kurtic, Reca; Floccari, Petagna.

PARMA-ROMA, domenica ore 18

Parma, si ferma Karamoh

Non c’è pace per gli attaccanti del Parma. Dopo Inglese e Cornelius è il turno di Yann Karamoh. L’ex Inter è stato sottoposto ad accertamenti che hanno evidenziato una lesione al legamento collaterale. Stop forzato quindi per Karamoh che con tutta probabilità sarà rimpiazzato dal rientrante Cornelius con Gervinho che tornerà a fare l’esterno. In mediana duello Hernani-Barillà mentre in difesa si può rivedere Gagliolo.

PARMA (4-3-3) probabile formazione: Sepe; Darmian, Iacoponi, Dermaku, Pezzella; Kucka, Scozzarella, Barillà; Kulusevski, Cornelius, Gervinho.

Roma, Diawara recuperato. Mancini a centrocampo

Le notizie dall’infermeria sono in chiaroscuro. Se da una parte Luca Pellegrini sta lavorando per rientrare dato che è arrivato anche il via libera dello staff medico, dall’altra c’è u Mkhitaryan che dovrà allungare i tempi del suo rientro. C’è di buono il recupero di Diawara che si candida per un posto al fianco di Veretout. Mancini però sta facendo bene e Fonseca non lo vuole rimettere in difesa (dove rientra Fazio) Spinazzola in settimana ha accusato un affaticamento. Non dovesse recuperare pronto Florenzi. Squalificato Cetin.

ROMA (4-2-3-1) probabile formazione: Pau Lopez; Spinazzola, Fazio, Smalling, Kolarov; Mancini, Veretout; Zaniolo, Pastore, Kluivert; Dzeko.

JUVENTUS-MILAN, domenica ore 20:45

Juventus, de Ligt e CR7 arruolabili

La vittoria in Champions contro la Lokomotiv Mosca ci ha detto due cosa (per la verità ce le ha dette Sarri). Primo: Douglas Costa dal primo minuto per ora è un no. Secondo: Ronaldo è stato tolto per un affaticamento. In più c’è de Ligt che è alle prese con una distorsione. La buona notizia è che entrambi sono a disposizione e viaggiano verso una maglia da titolare. In attacco più Higuain di Dybala mentre Bernardeschi è favorito su Ramsey per giocare alle spalle delle punte

JUVENTUS (4-3-1-2) probabile formazione: Szczesny; Cuadrado, Bonucci, de Lugt, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi; Higuain, Ronaldo.

Milan, Kessié out per scelta tecnica

Contro la Juventus mancherà Kessié. Niente infortunio per il centrocampista invoriano che, al pari di Borini, è rimasto fuori dai convocati per scelta tecnica. Pioli invece recupera Suso che sarà regolarmente in campo. Musacchio non è ancora recuperato. In allenamento provato anche il 3-4-2-1 e non è affatto escluso che il Milan si schieri così contro la Juventus. L'ipotesi 4-3-3 resta in piedi.

MILAN (3-4-2-1) probabile formazione: Donnanrumma; Duarte, Romagnoli, Rodriguez; Conti, Bennacer, Paquetà, Hernandez; Suso, Calhanoglu; Piatek

I più letti