Cagliari-Fiorentina, Montella: "E' stato un calvario. Io il primo colpevole"

Serie A
©LaPresse

L'allenatore viola non cerca scuse dopo il pesante ko della Sardegna Arena: "E' stato un calvario, io il primo responsabile. Sono venuti fuori tutti i nostri limiti tecnici e tattici". Duro anche il presidente Commisso: "Dispiace per i tifosi, la squadra non mi è piaciuta"

La Fiorentina lascia Cagliari con zero punti ma, soprattutto, con cinque reti sul groppone. I viola sono stati dominati dalla squadra di Maran, che vola al terzo posto e continua a sognare in grande. Chiesa e compagni non perdevano da quattro trasferte, ma tutte le certezze accumulate si sono di colpo sciolte davanti ai colpi di Rog, Pisacane, Simeone, Joao Pedro e Nainggolan: "C'è poco da commentare, è stato un calvario - le parole a DAZN nel post gara di Vincenzo Montella, che ringrazia la sosta e spera in un'altra Fiorentina per la trasferta di Verona - ci sono stati nettamente superiori. Sono venuti fuori i nostri limiti, tecnici e di conseguenza anche tattici. Questa sconfitta ci serva da lezione". Non usa mezzi termini l'allenatore gigliato, alla quarta sconfitta in campionato. La zona Europa, adesso, è un po' più lontana. La Fiorentina deve crescere, anche nell'atteggiamento davanti alle difficoltà: "Ogni tanto i ragazzi avevano una reazione, mai però nella continuità. Siamo ottavi in classifica, qualcosa di buono è stato fatto, la sconfitta ci deve dare la forza di riprendere il nostro cammino". Niente drammi, giusto qualche critica costruttiva: "Il nostro approccio non è stato affatto buono. La mia non è una scusa, sono il primo colpevole, ma se guardiamo alla lista dei giocatori fra noi e loro ci sono più di 40 anni di differenza. Il Cagliari ha giocato al massimo dell'entusiasmo, noi no". 

Commisso: "La Fiorentina non mi è piaciuta"

Unica nota positiva del pomeriggio è la doppietta di Vlahovic, tornato titolare dopo la prima con il Napoli: "Calma con i giudizi - spiega Montella - sicuramente mi ha dato delle risposte importanti, aspettavo questo gol già dall'anno scorso. Ha fatto una grandissima prestazione". Ad elogiare il serbo classe 2000 è stato anche il presidente viola Rocco Commisso, che ha commentato il pesante ko attraverso i canali social del club: "Congratulazioni al Cagliari per la bella partita e anche a Simeone per la prestazione e il gol. Ancora una volta abbiamo fatto un primo tempo non giocando bene e la squadra non mi è piaciuta. Sono molto rattristato per i nostri tifosi che anche qui a Cagliari ci sono sempre stati vicini. Almeno una nota positiva in questa brutta giornata, grazie ai primi due gol di Vlahovic in Serie A: bravo!”, le sue parole.

I più letti