Serie A, Var: il 19 novembre l'incontro tra gli arbitri-capitani e allenatori

Serie A

La Figc ha ufficializzato la data dell'incontro tra gli arbitri, i calciatori e gli allenatori di Serie A. Un momento di chiarimento tra direttori di gara e club, che sarà aperto anche ai media. Si terrà martedì 19 novembre a Roma

La data ora è ufficiale: si terrà martedì 19 novembre a Roma, all'Hotel Parco dei Principi, l'incontro tra arbitri, capitani e allenatori di Serie A. Un'iniziativa per favorire un chiarimento tra i Club e gli arbitri sul protocollo Var, in seguito ai casi e le polemiche delle ultime giornate. L'evento sarà anche aperto ai media. Un evento promosso dalla Figc, che in un comunicato spiega: "Il presidente della FIGC Gabriele Gravina, in accordo con il presidente dell’AIA Marcello Nicchi e con il designatore della CAN A Nicola Rizzoli, ha promosso nei giorni scorsi l’organizzazione di un ulteriore incontro formativo tra arbitri, allenatori e capitani delle squadre di Serie A, al quale potranno accedere, previa concessione di accredito, anche i rappresentanti dei media. L’obiettivo comune è di favorire una più completa ed esaustiva conoscenza del regolamento internazionale e del protocollo VAR attualmente in vigore, anche attraverso l’analisi dettagliata da parte del designatore degli episodi verificatisi nelle prime giornate di campionato. Lo spirito della riunione, nella massima collaborazione tra tutte le componenti, è quello di ricondurre la dialettica legata alle decisioni arbitrali su binari di correttezza reciproca e, allo stesso tempo, fornire a tutti gli addetti ai lavori gli strumenti necessari di conoscenza della materia per poter giudicare con oggettiva imparzialità."

Il Lecce rinuncia al ricorso

Nella stessa giornata arriva anche la decisione del Lecce: nessun ricorso per l'episodio del rigore di Babacar. Una decisione legata anche all'opportunità di discutere con gli arbitri nell'incontro promosso dalla FIGC. Nel comunicato del club salentino infatti si legge: "L’Unione Sportiva Lecce ribadisce, con fermezza, di aver subito un grave torto arbitrale in occasione della gara di campionato Lazio–Lecce disputatasi in data 10 novembre 2019. L’Unione Sportiva Lecce, ritiene tuttavia più utile, in luogo di iniziative giudiziarie che oltretutto rischierebbero di arenarsi per cavilli formali, di sottoporre ufficialmente agli organi competenti, in occasione dell’incontro programmatotra AIA–CAN A e le Società di Serie A, le palesi e gravi incongruenze emerse in occasione dell’episodio in oggetto. L’Unione Sportiva Lecce non intende infatti promuovere azioni strumentali nel proprio esclusivo interesse, bensì collaborare con gli organi preposti allo scopo di eliminare per il futuro prossimo ogni incertezza nell’applicazione di una regola fondamentale del gioco del calcio e nell’interesse collettivo di tutti i Club partecipanti alle competizioni".

 

I più letti