Napoli, al via il ritiro a Castel Volturno voluto da Ancelotti

Serie A

Squadra in ritiro per una settimana per preparare la sfida di campionato con l'Udinese e quella di Champions con il Genk. L'obiettivo di Ancelotti è quello di compattare l'ambiente per uscire dalla crisi di risultati. Il precedente con Benitez nell'aprile 2015

UDINESE-NAPOLI LIVE

Dopo l'allenamento del pomeriggio il Napoli comincerà il ritiro a Castel Volturno per preparare la sfida contro l'Udinese, in programma sabato alle 18.00. Poi la squadra godrà di un giorno di riposo prima di tornare al Training Center in vista dell'ultima giornata della fase a gruppi di Champions League contro il Genk (martedì 10 dicembre alle 18.55). La decisione era stata presa dopo un faccia a faccia di un'ora tra Ancelotti e i giocatori nella mattinata di lunedì alla ripresa degli allenamenti a Castel Volturno dopo la sconfitta con interna con il Bologna. Giorni di ritiro, fortemente voluto dall'allenatore, che serviranno a compattare l'ambiente per uscire dal momento negativo. Altri obiettivi sono quello di isolarsi per evitare pressioni ambientali e di procedere con un intenso lavoro video e tattico (già nella giornata di martedì si sono viste tracce del nuovo 4-4-2). Nel frattempo il presidente De Laurentiis, attraverso la radio ufficiale del club, ha ribadito la sua fiducia a Carlo Ancelotti.

Le tappe della crisi

Contro il Bologna è arrivata la quarta sconfitta stagionale del Napoli. Il ko della partita di domenica, cancella la buona prestazione di Champions League e il pareggio di Anfield contro il Liverpool che sembrava aver rasserenato l’ambiente. L’ultima vittoria in Serie A risale al 19 ottobre scorsoVenerdì 29 novembre il vertice tra la squadra e il presidente Aurelio De Laurentiis per chiarire quanto accaduto dopo la partita di Champions League contro il Salisburgo quando i giocatori decisero di non continuare il ritiro che la società aveva voluto, prima della decisione di Ancelotti di portare la squadra in ritiro a partire da oggi.

Il ritiro del 2015 con Benitez

L'ultimo precedente di ritiro punitivo risale all'aprile 2015 con Rafa Benitez: tra le minacce di andare via dei calciatori, la mediazione dei big dello spogliatoio (Maggio su tutti) e il buon senso del presidente De Laurentiis tutti i giocatori furono fatti tornare a casa dopo tre vittorie con Cagliari e Fiorentina (doppio 3-0) e il 4-1 al Wolfsburg. 

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche