Juric dopo Atalanta-Verona: "Grande prova, ma paghiamo ingenuità"

Serie A
©Getty

L'allenatore del Verona ha parlato così dopo la sconfitta 3-2 in casa dell'Atalanta

"Mi spiace perdere quando hai tolto ogni gap contro squadre superiori in tutto - ha commentato l'allenatore del Verona, Ivan Juric -. Purtroppo abbiamo pagato qualche ingenuità: del resto abbiamo molti giocatori di B che in A non hanno esperienza. Mi rammarico di non essere uscito da Bergamo almeno con un punto.  I miei hanno fatto il massimo, purtroppo se concedi qualcosa di là hai gente di un altro pianeta come Gomez che ti lavora ai fianchi e ti punisce".

I cambi e le scelte di formazione

"Bocchetti l'ho tolto perché dopo il giallo ha rischiato il secondo sugli spazi aperti - ha spiegato Juric -, Pessina mi ha detto che stava bene e quindi non credo abbia niente di preoccupante. Kumbulla non sentiva la gamba come avrebbe voluto, altrimenti avrebbe giocato lui e non Dawidowicz, la cui seconda ammonizione non so se sia giusta ma era sicuramente per un fallo a centrocampo evitabile".

La qualità del gioco

Non mancano gli elogi alla squadra: "La strada è tracciata, bisogna continuare a tenere questo ritmo e questa qualità di gioco - chiude Juric -. Io vedo molte note positive a parte il paio di errori dietro: Di Carmine è al terzo gol in due partite, ma lui non mi sorprende. Ogni partita va affrontata con grandissima umiltà, con l'applicazione che serve per preparare una finale di Champions League. Bisogna pensare che il Torino è un altro mondo".

SERIE A: SCELTI PER TE