Genoa-Samp, Ranieri: "Vittoria che vale doppio, ma c'è ancora da soffrire"

Serie A

La gioia dell'allenatore blucerchiato: "Vinta una gara difficile, contro un Genoa che gioca molto bene. Il derby è sempre una partita particolare ma questa vittoria vale doppio visto che anche loro lottano per non retrocedere. Però c'è ancora da soffrire, non siamo usciti dalle sabbie mobili. La squadra ha ritrovato certezze, bisognava riportare serenità nel gruppo"

Dieci derby affrontati in Serie A: 9 vittorie, 1 pareggio con soli 2 gol subiti. Lo strepitoso bilancio di Claudio Ranieri, che lascia il segno anche a Genova: la sua Sampdoria batte il Genoa a Marassi, grazie al gol di Manolo Gabbiadini. Questo il commento dell'allenatore blucerchiato: "È stata una partita molto difficile, non era facile contro questo Genoa che gioca molto bene – le parole a Sky Sport - Thiago Motta ha dato un'impronta precisa a questa squadra, che gioca bene palla a terra nonostante le assenze. Poi il derby è sempre una partita importante che va isolata dalla classifica, è stata una gara bella, gagliarda e combattuta tra due squadre che non volevano lasciare spazi agli avversari. Siamo entrambe in lotta per non retrocedere, è doppiamente importante. Ma abbiamo la consapevolezza di dover continuare a soffrire, non siamo usciti dalle sabbie mobili. Io trasmetto serenità? Mi vedete sempre bello tranquillo, ma nello spogliatoio qualcosa in più la dico. Ma a questa squadra andava ridata serenità. C'è una buona condizione fisica, altrimenti solo la calma non ti porta a sbloccare la partita all'ultimo. Siamo stati bravi a restare compatti e a sfruttare il momento giusto".

"Il 4-4-1-1 funziona, Samp ha ritrovato certezze"

Con Ranieri è migliorata in maniera netta soprattutto la fase difensiva: "Ho dato tranquillità alla squadra, coprendola. Abbiamo buoni difensori ma vanno protetti, lavorano molto durante gli allenamenti, speriamo di continuare così. La squadra sembra andare bene con questo 4-4-1-1, soprattutto ha ritrovato le sue certezze in un momento difficile per la Sampdoria. Ricordiamoci che questa squadra, negli ultimi anni, è stata abituata a giocare per ben altre posizioni di classifica. Le sostituzioni in attacco? Quagliarella mi ha chiesto il cambio perché aveva avuto un indurimento al bicipite femorale, mentre Ramirez aveva avuto la febbre in settimana. Non potevo schierare tutti e tre gli attaccanti perché il Genoa muove bene la palla e saremmo andati in difficoltà".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche