Roma-Spal, non è gol di Pellegrini ma autogol di Tomovic: ecco perché

Serie A

Il tocco del difensore della Spal è volontario. Il centrocampista giallorosso deve rimandare la festa per la prima rete stagionale in campionato

EUROPA LEAGUE, IL SORTEGGIO DEI SEDICESIMI LIVE

La Roma vince 3-1 in casa contro la Spal. Una vittoria arrivata in rimonta, dopo il rigore subito nel primo tempo da Petagna. Il primo centro degli uomini di Paulo Fonseca, quello che ha aperto alla risalita giallorossa, è stato dichiarato autogol del difensore Nenad Tomovic. Tolta quindi la gioia a Lorenzo Pellegrini, che deve rimandare la festa per il primo gol stagionale.

La motivazione

Andando a leggere, sul sito della Lega Calcio, il capitolo dedicato alle 'Linee guida per i gol dubbi', c'è una precisazione che fa al caso del 'giallo' dell'Olimpico: "Non sono considerati autogol i tiri nello specchio della porta che vengono deviati da un difensore in maniera fortuita o istintiva". Questo è difatto il caso contrario rispetto a quello che si è verificato al 53' di Roma- Spal, quando Tomovic ha deviato volontariamente la traiettoria del pallone calciato da Pellegrini. Il tiro-cross del giocatore giallorosso è diretto verso la porta, ma ciò che toglie ogni dubbio sul fatto che sia un'autorete è la dinamica: Tomovic tocca il pallone nel tentativo di allontanare il pallone, effettuando quindi una giocata. Il suo intervento si è rivelato però decisivo per la prima segnatura della Roma, tanto che la Lega Calcio gli ha attribuito la sfortunata paternità del gol. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche