Cagliari-Lazio, Giulini: "Sette minuti di recupero sono assurdi"

Serie A

Il Presidente Giulini protesta per il recupero concesso dall'arbitro che ha permesso alla Lazio di ribaltare il risultato: "Sette minuti sono assurdi". Della stessa opinione l'allenatore Maran che fa i complimenti ai suoi giocatori: "Siamo amareggiati, ma abbiamo creato più di loro"

Il Cagliari perde 2 a 1 contro la Lazio che rimonta il gol di svantaggio nei minuti finali. Un recupero di sette minuti considerato eccessivo dal presidente dei rossoblù che ha analizzato così la partita: "La cosa più grande è la soddisfazione di quello che stiamo facendo. Maran ha preparato la partita in modo egregio. I ragazzi stanno facendo qualcosa di stupendo. Dobbiamo pensare subito alla gara di Udine" ha detto Giulini a Sky Sport. Poi in merito alle troppe pause durante i novanta minuti ha spiegato: "La motivazione che ha dato l'arbitro è che i medici sono entrati cinque volte, quindi un minuto per ogni volta che sono entrati, più trenta secondi a sostituzione. Il gol è arrivato abbondantemente dopo il 97’. Noi pensiamo allenamento dopo allenamento, il collettivo è stato meraviglioso. Abbiamo affrontato la partita senza Birsa, Pavoletti, Olsen e Cragno. È stata una partita meravigliosa, ma le assenze hanno pesato negli ultimi minuti. Voglio citare Cigarini e Cacciatore che sono andati a scadenza lo scorso anno e hanno aspettato fino alla fine per il rinnovo. In questa stagione sono i migliori in campo, questo è lo spirito vero della squadra".

"Sette minuti di recupero sono assurdi"

Poi Giulini è tornato sul maxi recupero concesso dall'arbitro, nel quale la Lazio ha segnato i due gol della rimonta: "Nelle cinque interruzioni solo una è durata più di un minuto. Io mi auguro che questo regolamento venga applicato sempre. Sette minuti mi sembrano assurdi. Tranne Lykogiannis sono state tutte interruzioni inferiori al minuto. Sono molto curioso di sapere quale è stato il tempo effettivo della partita. È stata una gara all’inglese e in Inghilterra non avrebbero dato tutti quei minuti di recupero. Non ci sono state interruzioni per il Var o infortuni gravi". Infine Giulini ha concluso sull'evento di mercoledì prossimo che investirà Gigi Riva come presidente onorario del Cagliari: "È un'emozione incredibile, una persona schiva come Gigi che ha accettato questo incarico mi riempie di orgoglio. La cosa che più mi dispiace è pensare che i nostri 16 mila tifosi presenti allo stadio torneranno non felici a casa questa sera. Loro non meritavano quella lavagnetta con scritto 7 minuti di recupero".

"Siamo amareggiati, recupero incomprensibile"

Della stessa opinione anche Maran, che analizza in questo modo la sconfitta subita negli ultimi minuti: "Abbiamo avuto circa sei occasioni da gol pulite, mentre loro non hanno avuto grosse palle gol. Abbiamo creato più della Lazio, purtroppo il finale ci ha penalizzati. Usciamo sconfitti, siamo amareggiati, giocare così contro la Lazio non si vede tutti i giorni. Nessuna delle due ha mollato, ma alla fine ha avuto ragione la Lazio. Ripeto, loro hanno tirato due sole volte in porta, pur tenendo sempre il gioco". Sul recupero invece l’allenatore dei sardi taglia corto: "Dove sta la fiscalità e il buon senso? Non ho capito i 7 minuti di recupero".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche