Fiorentina-Atalanta, Gasperini: "Anche oggi non abbiamo mollato. Zapata? Gol gli fa bene"

Serie A
©LaPresse

La vittoria in rimonta sulla Fiorentina sfata il tabù Franchi e vale il quarto posto in solitaria. Gasperini: "A Bergamo i giocatori possono migliorare costantemente. Ci sono tante componenti che spiegano i nostri numeri". E dopo le polemiche un tifoso viola gli dedica una maglietta: "Non la indosserò, ma la porto a casa"

Atalanta sempre più da record: a Firenze un'altra vittoria, 42 punti in 23 giornate (mai così bene in Serie A) e 61 reti (bisogna risalire alla Juventus del 1959/60, per ritrovare uno score simile a questo punto del campionato). "Tutti i successi contano, compreso questo", esulta Gian Piero Gasperini ai microfoni di Sky Sport al termine del 2-1 in casa della Fiorentina. "Da tanti anni non si vinceva al Franchi e riuscirci in rimonta, senza aver mai mollato, è un segnale che mi dà grande soddisfazione". Rovesciare una situazione di vantaggio è ormai fra le specialità della casa: dal 2016, da quando c'è Gasperini in panchina, l'Atalanta ha guadagnato così 68 punti. Più di ogni altra squadra dei maggiori cinque campionati europei. "Ci sono tante componenti dietro a questi numeri", spiega l'allenatore. "A Bergamo arrivano sempre giocatori con entusiasmo, anche se poco conosciuti, e messi in condizioni di migliorare costantemente. La società mette le infrastrutture, il pubblico chiede le prestazioni più del risultato. Così riusciamo a superare le aspettative". A Firenze è tornato decisivo Zapata, poi il solito Gomez ha dato il la al gol partita: "Il Papu svaria su tutto il fronte d'attacco, la sua mobilità ci garantisce tante alternative. Mentre Duvan ha bisogno di giocare: il gol gli fa bene e potrà solo migliorare ancora".

"Felicissimo per la doppietta di Barrow"

E non finiscono a Bergamo, i talenti innescati dall'Atalanta. Da Kulusevski a Barrow: "Il fatto che i giovani possano trovare spazio altrove è importante", insiste Gasperini, "perché noi abbiamo già tanta qualità in molti ruoli. Ieri ai gol di Musa abbiamo esultato come se li avesse fatti per noi. E vale lo stesso per Pessina a Verona: tutti ottimi giocatori in campo, bravi ragazzi fuori". Il sabato perfetto dei nerazzurri e del loro allenatore, di nuovo al quarto posto, si completa con un messaggio dagli spalti: 'Gasp uno di noi', recita la maglietta viola che un tifoso della Fiorentina ha fatto avere all'avversario. "In Coppa Italia i toni erano stati esagerati", Gasperini spegne definitivamente le polemiche. "La maglietta non l'avevo vista ma la porto a casa con piacere. Anche se non la indosserò".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche