Conte dopo Inter-Milan: "Dimostrata grande forza. Scudetto? Presto, ma possiamo sognare"

Serie A

L'allenatore nerazzurro entusiasta per l'incredibile rimonta che gli ha regalato il secondo derby in stagione: "Mai così in difficoltà come nel primo tempo, potevamo prendere un'imbarcata ma la squadra ha mostrato gli attributi. Con questo carattere possiamo prepararci a qualcosa di buono"

Due vittorie in due derby: il ruolino di marcia di Antonio Conte nella stracittadina milanese è perfetto, anche se la vittoria di questa sera è arrivata al termine di una partita incredibile. Un secondo tempo meraviglioso quello della squadra nerazzurra che ha ribaltato l'iniziale 0-2 di metà gara, segnando 4 gol alla formazione rossonera. Una prestazione che l'allenatore nerazzurro ha commentato con entusiasmo nel post partita ai microfoni di Sky Sport: "I ragazzi hanno dimostrato grande forza e grandi attributi. Nel primo tempo siamo andati in difficoltà come mai in questa stagione e potevamo anche prendere un'imbarcata. Invece siamo stati bravi a resistere ai colpi e uscire fuori dalle difficoltà. Merito della squadra che si è dimostrata pronta per prepararsi a qualcosa di buono. Scudetto? E' assolutamente presto per parlarne, ma possiamo comunque sognare. Adesso ci aspetto un periodo molto intenso a partire dalla gara di Coppa Italia contro il Napoli e in campionato contro la Lazio. Al termine di questo ciclo di 10 partite potremo dire di più sulle nostre possibilità".

"Eriksen in panchina? Non volevo stravolgere molto"

Una vittoria frutto anche dei nuovi acquisti come Young, impiegato per 90 minuti, e la coppia Moses-Eriksen, entrata a partita in corso con la mentalità giusta: "Per gli esterni l'inserimento è più semplice visto il ruolo in campo, per i centrocampisti invece è un po' più complicato viste le mie richieste nelle due fasi di gioco. Non nego che abbiamo provato l'opzione Eriksen dietro a Lukaku, ma Christian ha bisogno di trovare ritmo e non volevo stravolgere molto. Ha comunque una grande lettura del calcio e più passa il tempo più diventa un giocatore importante". Infine, un saluto a Roberto Mancini, ospite di Sky Calcio Club, con un particolare auspicio: "Gli faccio i complimenti per quello che sta facendo in Nazionale e mi auguro di vincere quello che ha vinto lui qui all'Inter. Oriali invecchiato con me? Sicuro (ride ndr), ma spero di invecchiare con la sua stessa passione".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche