Lazio, Immobile: "Luis Alberto mi conosce più di mia moglie Jessica"

Serie A
©Getty

Il capocannoniere del campionato si racconta su Instagram ed esalta l'unità del gruppo in casa Lazio: "Luis Alberto mi conosce meglio di mia moglie, mentre Acerbi è più geloso nei miei confronti rispetto a Jessica". Lazzari invece ha perso il posto da autista: "Non conosce le strade". Menzione speciale per Lucas Leiva: "Campione in campo e fuori"

GENOA-LAZIO LIVE

Le sue reti sono 26 in 24 partite di Serie A e valgono il titolo di capocannoniere del campionato, i punti della Lazio seconda a -1 dalla Juventus sono 56. C'è la firma di Ciro Immobile sulla stagione da incorniciare della squadra di Simone Inzaghi. L'attaccante biancoceleste, a segno nel 2-1 di domenica scorsa sull'Inter su calcio di rigore per il temporaneo 1-1, ha risposto alle domande di alcuni followers su Instagram: "Tirare un rigore non è facile ma pressione e stress fanno parte del calcio. A volte va bene, a volte va male". Sin qui il bilancio è estremamente positivo, come i feedback delle persone: "I tifosi sono un'emozione incredibile. La gente educata mi fa sorridere ed emozionare quando mi dicono che sono una brava persona"

"Acerbi è più geloso di mia moglie"

Nel cammino biancoceleste ci sono dei protagonisti indiscussi: Immobile è uno di questi, in un elenco che ospita anche Acerbi, Milinovic-Savic, Correa e Luis Alberto. Proprio con il numero 10 spagnolo Immobile ha un'intesa speciale in campo: "Mi conosce meglio di mia moglie" spiega il numero 17, sposato con Jessica e padre di tre bellissimi figli. Da leader, Immobile sottolinea l'atmosfera positiva in casa Lazio: "In squadra vado d’accordo con tutti, i miei compagni sono fantastici". Per alcuni c'è una menzione speciale: "Acerbi? È più geloso lui di Jessica". La squadra come una grande famiglia, con alcune figure di riferimento: "Correa e Caicedo sono due amici e due giocatori straordinari. Con Milinkovic mi trovo bene e Straskosha è troppo forte. Leiva è un campione in campo e fuori" Mentre Lazzari ha perso il posto, ma non nell'undici titolare: "Per la città non giro più con Manuel - l'ho licenziato come autista perché non conosce bene le strade". Sorrisi, gol e sogno Scudetto: così l'idolo dei tifosi biancocelesti racconta la sua Lazio.

SERIE A: SCELTI PER TE