Probabili formazioni Serie A della 25^ giornata: ultime news dai campi

Serie A
©Getty

Tutte le ultime sulle probabili formazioni direttamente dagli inviati di Sky Sport. Gattuso recupera Milik e rilancia Insigne. Nella Juventus torna CR7 ma Sarri sarà senza capitan Bonucci. Lazio con Correa in vantaggio su Caicedo. Pioli è senza Kjaer,  con Musacchio e Calhanoglu che però hanno recuperato

CLICCA QUI PER TUTTE LE PROBABILI FORMAZIONI

ROMA-LECCE LIVE

Nella settimana europea è già tempo di pensare al prossimo weekend di Serie A e alle conseguenti scelte fantacalistiche. Chiaramente le italiane impegnate in Europa League devono ancora sapere tanto in chiave campionato ma visto che venerdì sera inizierà la 25ma giornata, è tempo di fare il punto della situazione.

La squadra degli inviati di Sky Sport ha già notizie fresche per i fantallenatori che sono già alla ricerca di conferme per le proprie formazioni da schierare. C’è chi ha molti indisponibili e chi invece recupera pedine importanti. Alcuni ballottaggi sono stati risolti, su altri invece c’è ancora un grosso punto di domanda. Diamo quindi uno sguardo caso per caso ricordando che la pagina è in continuo aggiornamento

BRESCIA-NAPOLI, venerdì ore 20:45

Brescia, recuperano in tre

Con Ayé squalificato e Torregrossa ancora indisponibile, le scelte in attacco per Diego Lopez non sono tantissime. Di buono però c’è il recupero di Joronen, Tonali e Gastaldello mentre restano ai box Cistana e Romulo oltre al già citato Torregrossa. Brescia che potrebbe scendere in campo o con un 4-3-2-1 o con un inedito 4-3-3. Ieri sono stati provati Balotelli e Spalek con Zmrhal alle loro spalle.

Napoli, pronto a tornare Milik

Tanti dubbi e molti ballottaggi in casa Napoli. All’orizzonte c’è la Champions contro il Barcellona di Leo Messi ma Gattuso non vuol perdere di vista il campionato e la rincorsa alle zone nobili della classifica. Il primo ballottaggio riguarda il portiere con Ospina attaccato da Meret. In attacco Milik è recuperato mentre Koulibaly continua a lavorare a parte. Possibile coppia difensiva formata da Manolas e Maksimovic con Mario Rui a sinistra. In mezzo c’è quasi l’imbarazzo della scelta con anche Elmas come opzione mentre in attacco è testa a testa tra Milik e Mertens

BOLOGNA-UDINESE, sabato ore 15

Bologna, nove assenti per Mihajlovic

Momento difficile per i rossoblù, reduci dallo 0-3 interno contro il Genoa. La voglia è quella ovviamente di tornare a vincere ma attenzione alla lunga lista degli indisponibili. Schouten e Denswil sono squalificati. A sinistra dovrebbe toccare a Mbaye mentre davanti alla difesa c’è in pole position Dominguez. Tra i 6 in infermeria, nessuno pare sulla via del recupero in vista di sabato. Tra gli indiponibili c'è anche Svanberg: emergenza pura quindi per Mihajlovic che potrebbe o lanciare il giovane Mazza, oppure ricorrere a un 4-4-1-1 con Orsolini e Barrow sulle corsie esterne e Skov Olsen a supporto di Palacio

Udinese, tra conferme e ballottaggi

Tra i bianconeri c’è Prodl indisponibile e De Maio che va monitorato a causa di un risentimento muscolare. Per questo Becao dovrebbe partire dal primo minuto contro il Bologna. In mediana c’è sempre la candidatura di Jajalo anche se Mandragora resta largamente avanti nel ballottaggio. L’altra ipotesi di modifica di formazione riguarda l’attacco con Nestorovski che spera di poter sopravanzare Lasagna

SPAL-JUVENTUS, sabato ore 18

Spal, torna D’Alessandro. Vicari parzialmente in gruppo

Per la sfida contro la Juventus, Di Biagio non potrà contare su Dabo e Cerri ma conta di recuperare Francesco Vicari che in settimana ha solo lavorato parzialmente con la squadra. C’è anche il dubbio legato al sistema di gioco. Sabato si potrebbe rivedere un attacco con 2 punte (Petagna e Di Francesco) con un centrocampo più folto o con Castro sulla trequarti a supporto degli attaccanti. Dietro invece c’è sempre Zukanovic pronto in caso di forfait da parte di Vicari. Strefezza dovrebbe ancora partire dalla panchina

Juventus, riecco CR7. Pipita monitorato

Tante le notizie dalla Continassa alla ripresa degli allenamenti. Sarri ritrova in gruppo Khedira e Bernardeschi. Cristiano Ronaldo, dopo il riposo concordato contro il Brescia, tornerà regolarmente dal primo minuto. Qualche chance di titolarità invece per Gigi Buffon. Dietro mancherà lo squalificato Bonucci: spazio probabilmente alla coppia de Ligt-Rugani. Gonzalo Higuain invece non si è allenato a metà settimana per una lieve lombalgia. Prosegue invece il percorso di recupero di Miralem Pjanic

FIORENTINA-MILAN, sabato ore 20:45

Fiorentina, si va verso la (quasi) conferma in blocco

Il 5-1 di Genova ha dato nuova linfa ai ragazzi di Iachini. Fiorentina che ospiterà al ‘Franchi’ gli ex Pioli e Rebic. Di sicuro mancherà lo squalificato Badelj ma l’assetto anti-Milan dovrebbe restare pressoché immutato rispetto a quanto visto contro la Samp. Duncan ha impattato bene e nulla fa pensare ad un suo rientro in panchina mentre Pulgar tornerà in cabina di regia. Davanti, dopo tanta alternanza, Iachini potrebbe aver trovato la quadratura del cerchio: pronti infatti Chiesa e Vlahovic, con buona pace di Cutrone

Milan, Gabbia titolare? Musacchio e Calha a parte

L’esito degli esami ai quali è stato sottoposto Simon Kjaer ha evidenziato una lieve lesione muscolare al bicipite femorale della coscia sinistra. L’ex Atalanta quindi salterà di sicuro l’impegno di Firenze.  Musacchio e Calhanoglu hanno svolto il lavoro con il gruppo e sono recuperati. Anche Biglia ha lavorato con la squadra ma non dovrebbe esere convocato. Problema alla caviglia per Saelemaekers, anche lui nella lista degli indisponibili così come Krunic

GENOA-LAZIO, domenica ore 12:30

Genoa, Nicola perde Radovanovic che si è rotto il crociato

Impegno non proprio semplicissimo per la squadra di Nicola che vuole uscire dalla zona pericolosa della classifica ma che ospiterà una Lazio lanciatissima. Tra i rossoblù assente per squalifica Sturaro con Cassata principale indiziato per una maglia da titolare. In mezzo mancherà anche Radovanovic: è di ieri la notizia della rottura del crociato per il centrocampista serbo che finisce anzitempo la propria stagione. Schone dovrebbe essere a disposizione ma va comunque monitorato al pari di Pandev reduce da una contusione al ginocchio. In difesa confermato Soumaoro

Lazio, Correa o Caicedo? Questo è il dilemma

Nello scontro diretto di settimana scorsa si sono alternati durante la partita, cosa che potrebbe succedere anche domenica all’ora di pranzo ma questa volta c’è Correa in pole su Caicedo per una maglia da titolare al fianco di Ciro Immobile. Con Luiz Felipe squalificato, sul centrodestra difensivo spazio a Patric che si deve difendere dalla forte concorrenza di Bastos. Lazzari-Marusic è l’altro duello anche se, come si è visto contro l’Inter, i due potrebbero anche giocare insieme con Jony che scivolerebbe in panchina. Lulic infatti è ancora indisponibile. Non è totalmente da escludere una possibile sorpresa in mediana con uno tra Cataldi e Parolo che potrebbe anche partire dal 1’.

ATALANTA-SASSUOLO, domenica ore 15

Atalanta, qualche cambio per Gasperini

Reduce dalla splendida vittoria in Champions, l’Atalanta si prepara alla sua seconda gara casalinga consecutiva dopo il 2-1 ottenuto in rimonta contro la Roma. Gasperini deve chiaramente valutare i suoi post Valencia tra acciacchi e stanchezza. Difficile che il tecnico nerazzurro possa riproporre in blocco quei 9/10 giocatori che sarebbero alla terza gara in pochi giorni. Da valutare Djimsiti, infortunato last second in coppa. Castagne può ritrovare una maglia da titolare così come Malinovskyi e Zapata

Sassuolo, un paio di ballottaggi tra difesa e centrocampo

Roberto De Zerbi ha sostanzialmente due dubbi e un giocatore da verificare. In difesa il ballottaggio è tra Marlon e Romagna. L’altro centrale sarà infatti Ferrari. A centrocampo invece Magnanelli spera di riprendersi una maglia da titolare ma nulla è ancora deciso nel ballottaggio con Obiang. In attacco invece Defrel non è al meglio ed è monitorato in vista di domenica. Il francese si è allenato a parte al pari di Traoré, Chiriches e Tripaldelli

VERONA-CAGLIARI, domenica ore 15

Verona, formazione obbligata per Juric

Emergenza attaccanti per il Verona. Fabio Borini ha raggiunto in infermeria Pazzini. Per l’ex Milan problema al retto femorale della coscia sinistra. Tempi di recupero ancora incerti. La rosa di opzioni per l'attacco è quindi davvero ridotta: Di Carmine appare favoritissimo ma ci sarebbero anche Salcedo o un inedito Eysseric. Un'altra soluzione potrebbe essere quella di avanzare un trequartista ma a centrocampo c’è da coprire anche la squalifica di Veloso. Pessina arretrerà quindi in mediana, con Verre e Zaccagni a supporto della punta. Il tutto a meno di un cambio di sistema di gioco

Cagliari, rivoluzione o titolarissimi?

Il Cagliari, per volere del presidente Giulini, è in ritiro fino a domenica vicino a Verona. Il momento difficile continua e serve tornare il prima possibile alla vittoria. Rientrato in gruppo Rog mentre Nainggolan è a disposizione dopo il turno di squalifica. Nandez invece è stato fermato per un turno dal giudice sportivo. Si proverà a recuperare Cacciatore ma la sua eventuale disponibilità non è certa, anzi. Maran ha due vie: o continuare ad affidarsi ai soliti noti, oppure provare a rivoluzionare in parte il suo XI titolare: Gaston Pereiro potrebbe essere confermato sulla trequarti con Nainggolan arretrato in mediana. Con il ‘Ninja’ ci saranno Cigarini (favorito su Oliva) e Rog. Dietro invece Ceppitelli pare uscito dal radar della titolarità.

TORINO-PARMA, domenica ore 15

Torino, Verdi ok. Davanti torna Zaza

Assente nell'ultimo turno di campionato causa forte attacco febbrile, Simone Verdi torna a disposizione per la sfida con il Parma anche se Longo potrebbe rivoluzionare l'attacco. In difesa rientra Izzo con Lyanco favorito per il terzo posto da titolare nel pacchetto arretrato. A centrocampo invece monitorati Rincon che lunedì scorso aveva accusato un problema, e Ola Aina che ha interrotto l’allenamento di mercoledì causa affaticamento. Nel 3-5-2 granata c'è il ballottaggio Lukic-Berenguer ma con Belotti dovrebbe partire dal primo minuto Simone Zaza

Parma, sollievo Darmian. In dubbio Kulusevski

Gli esami hanno escluso lesioni e questa, per Darmian e D’Aversa è una buona notizia. La tendinopatia però c’è e quindi l’esterno destro dovrà gioco forza lasciare il proprio posto a Laurini. In mezzo D'Aversa non recupera nessuno e quindi spazio a Brugman, Hernani e Kurtic mentre in attacco il sorvegliato speciale è Kulusevski che non è ancora tornato totalmente col gruppo. Il talento svedese, che dovrebbe comunque essere convocato, partirà quindi dalla panchina

ROMA-LECCE, domenica ore 18

Roma, segnali positivi da Diawara

La squadra di Fonseca sarà impegnata questa sera in Europa League e quindi è ancora presto per fare valutazioni e ipotesi sull’XI titolare di domenica. La buona notizia arriva da Diawara che è rientrato in gruppo dopo aver ricevuto il via libera dallo staff medico. Fonseca, dopo averlo visto per un paio di giorni sul campo con i compagni, si è detto ottimista

Lecce, in attacco resta il solo Lapadula

Un’altra squadra con grossi problemi in attacco è il Lecce di Fabio Liverani. Filippo Falco, uscito dal campo infortunato nell’ultima sfida contro la Spal, dovrà stare ai box per circa un mese. Meccariello ha ripreso invece a lavorare con i compagni mentre Farias, Falco, Rispoli e Saponara hanno svolto un programma personalizzato. Davanti resta quindi il solo Lapadula. I pugliesi dovranno gioco forza presentarsi a Roma con una punta e un doppio trequartista. Uno sarà Mancosu, l’altro probabilmente Shakhov

INTER-SAMPDORIA, domenica ore 20:45

Inter, torna Handanovic?

Prima della sfida di questa sera contro il Ludogorets, Antonio Conte ha fatto capire che più di un elemento sarà risparmiato in Europa League in vista della Sampdoria. Di sicuro c’è che là davanti agiranno Lukaku e Lautaro Martinez mentre Bastoni è in ballottaggio con Godin. Capitolo portiere: Handanovic, a suo tempo, aveva cerchiato sul calendario la gara contro la Samp. Era questo l’iniziale punto di ritorno per il capitano nerazzurro che viene sempre valutato di giorno in giorno ma che spera di esserci nel posticipo

Sampdoria, Ranieri è senza trequartista

Possibile cambio di sistema di gioco per Claudio Ranieri. L’assenza per squalifica di Ramirez lascia la Samp senza trequartista. Probabile quindi il ritorno al 4-4-2 con però un paio di novità. L’altro squalificato è Murru: a sinistra favorito d’obbligo è Augello. Yoshida dovrebbe essere il centrale titolare al fianco di Tonelli. A centrocampo cercano spazio Depaoli e Jankto. Ekdal invece torna titolare. In attacco coppia Gabbiadini-Quagliarella.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche