Dybala non è positivo al coronavirus: la smentita del giocatore e della Juventus

Serie A

Il giocatore bianconero smentisce di aver contratto il coronavirus, fake news che si era diffusa nelle ultime ore in Argentina: "Confermo che sto bene, sono in isolamento domiciliare volontario"

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

L'attaccante della Juventus, Paulo Dybala, ha voluto tranquillizzare tutti sulle sue condizioni con un post sui social. L'argentino è in isolamento domiciliare volontario e ha provveduto a smentire la fake news proveniente dal Sud America secondo cui anche lui avrebbe contratto, come il compagno di squadra Rugani, il coronavirus. Una voce che Sky ieri aveva scelto di non riportare dopo le opportune verifiche. La stessa fidanzata della Joya, Oriana Sabatini, aveva già smentito la cosa ai media argentini. Questa mattina è arrivata in primis la nota della Juventus all'Ansa: "Paulo Dybala non è positivo al coronavirus. Lo precisa la Juventus, smentendo "categoricamente" indiscrezioni di stampa circolate nelle ultime ore. Dopo la positività di Daniele Rugani, in osservanza alle disposizioni delle autorità sanitarie, l'attaccante argentino è in isolamento volontario come il resto della squadra". Poi ci ha pensato lo stesso giocatore a fornire aggiornamenti sulla sua salute: "Ciao a tutti, volevo confermare che sto bene e in isolamento volontario - ha scritto sui social -. Grazie a tutti per i messaggi e spero che stiate bene. No Fake News". Ricordiamo che, compreso Dybala, sono 121 le persone, fra calciatori, membri dello staff, dirigenti, accompagnatori e dipendenti della Juventus che stanno osservando un periodo di isolamento domiciliare volontario, secondo quanto stabilito dalle autorità sanitarie in base alle disposizioni attualmente vigenti.

#DistantiMaUniti, l'iniziativa benefica della Juve

Nel frattempo la Juventus ha lanciato una raccolta fondi da destinare agli ospedali piemontesi nei difficili giorni della battaglia contro il coronavirus. "In questo momento di emergenza sanitaria anche noi, come Juve, - ha detto il presidente Andrea Agnelli in un video-messaggio sui social - vogliamo dare il nostro contributo innanzitutto rispettando le regole e chiedendo a tutti quanti di fare lo stesso: restate a casa. Anche io, da ieri sera, sto osservando un periodo di isolamento volontario. Ma dobbiamo e vogliamo fare di più: ed è per questo che con i nostri ragazzi abbiamo lanciato una campagna dei raccolta fondi". Se si vuole aderire alla raccolta lanciata dal club bianconero, cliccare qui per tutte le informazioni utili.  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche