Milan, emergenza Coronavirus: i giocatori devolvono un giorno di stipendio

Serie A

Manuele Baiocchini

Grazie ai 250mila euro già raccolti dalla fondazione del club rossonero saranno a breve acquistate 7 nuove ambulanze per trasportare pazienti colpiti dal coronavirus. E tutti i giocatori hanno deciso di rinunciare a un giorno del loro stipendio e di aggiungere la cifra a quella già devoluta

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Il Milan come l'Inter campioni di solidarietà. I due club milanesi stanno portando avanti in questi giorni una serie di iniziative che possano aiutare gli istituti ospedalieri di città e provincia e in generale la Regione Lombardia per l'assistenza ai malati e per la lotta al Corona virus. L'AREU (Azienda Regionale Emergenza Urgenza) utilizzerà i 250 mila euro donati da Fondazione Milan per acquistare sette nuove ambulanze equipaggiate per il trasporto dei malati di Covid-19 e non solo.

 

A questi soldi, si andrà presto ad aggiungere un’importante somma di denaro derivante dalla rinuncia dei giocatori Rossoneri ad una giornata del loro stipendio. Inoltre, per rinforzare queste donazioni, stanno arrivando anche decine di migliaia di euro, ricavate dall'iniziativa di “found raising" che il club ha attivato direttamente sul proprio sito ufficiale per coinvolgere i tifosi a donare spontaneamente una piccola somma e/o anche rinunciando al rimborso del biglietto dell'ultima partita giocata Milan-Genoa da devolvere sempre all'AREU.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche