Coronavirus, uno degli hotel del calciomercato diventa struttura per la quarantena

Serie A

Storica sede del calciomercato, l'Hotel Michelangelo – vicino alla stazione centrale di Milano – diventa una struttura pronta ad ospitare le persone in quarantena: l'annuncio arriva dal sindaco Sala

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Per anni è stato uno dei luoghi maggiormente frequentati (anche) dagli operati di calciomercato: presidenti, procuratori, calciatori, direttori sportivi ad affollarne stanze e corridoi per cercare di trovare l’accordo e chiudere un trasferimento. L’Hotel Michelangelo, a due passi dalla stazione centrale di Milano, diventerà presto una struttura a disposizione delle persone costrette alla quarantena per via dell’emergenza Coronavirus che sta mettendo a dura prova tutta Italia, Lombardia in primis. Ad annunciarlo con un videomessaggio su Instagram è il sindaco di Milano Beppe Sala: "L’Hotel Michelangelo, vicino alla stazione centrale, era un hotel già in chiusura prima del virus. Ora lo prendiamo per metterlo a disposizione della Prefettura e dell’autorità sanitaria pensando che potrà servire in particolare per chi dovrà fare la quarantena". Le circa 300 stanze dell’hotel saranno dunque pronte ad ospitare le persone costrette a rimanere in isolamento.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche