Juventus, nessun nuovo giocatore positivo: eseguiti i tamponi sulla rosa bianconera

Serie A

Paolo Aghemo

©Getty

Completati i tamponi per riscontrare la positività al coronavirus ai giocatori, che erano in isolamento dall'11 marzo: positivi solo Rugani, Matuidi e Dybala, negativi tutti gli altri. Per i membri dello staff, invece, i tamponi verranno eseguiti solo in caso di sintomaticità

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

Nessun altro giocatore della Juventus risulta positivo al Covid 19. Una buona notizia che arriva al termine dei test a cui è è stata sottoposta la squadra.  Finiti gli esami per i calciatori: l'esito dei tamponi è negativo per tutti. I casi di positività al Corona virus dunque restano circoscritti a 3: Rugani, Matuidi e Dybala, che stanno bene e sono asintomatici. Tutti gli altri tesserati e dipendenti della Juventus non hanno ad oggi manifestato alcun sintomo. Per nessuno quindi è previsto il test del tampone. C'è in ogni caso relativa tranquillità. Come per i calciatori, anche per loro prosegue l'isolamento volontario domiciliare iniziato l'11 marzo e che terminerà il 25 marzo.

Quando il via libera per Rugani, Matuidi e Dybala?  

Sono tre (e gli unici) giocatori risultati positivi al Covid 19. Per loro l'iter che permetterà la fine dell'isolamento domiciliare e della quarantena sarà diverso. Dopo il 25 marzo dovranno sottoporsi ad altri due test del tampone consecutivi nell'arco di 24 ore: se entrambi saranno negativi avranno il via libera per interrompere la quarantena.    

Dybala tra coronavirus e futuro

L'argentino si trova a casa a Torino con la fidanzata Oriana Sabatini. Stanno entrambi bene, dopo che l'attrice e modella aveva avuto nei giorni scorsi una fastidiosa tosse che è però passata. In questa situazione di emergenza Dybala  ha percepito la vicinanza e l'affetto della gente bianconera attraverso i moltissimi messaggi via social. Il numero 10 si è guadagnato un posto di primo piano nella squadra e anche i pensieri del Club su di lui vanno in una direzione precisa: Dybala può essere una colonna per il futuro, non solo in campo, ma anche come "star" riconoscibile a livello internazionale e alla quale legare il brand Juventus. Il suo contratto scade nel 2022, ingaggio che sfiora con i bonus i 7 milioni di euro. Il rinnovo e prolungamento del contratto di Dybala è uno dei temi sul tavolo della società. Un modo anche per cautelarsi di fronte alla concorrenza degli altri top club europei. Così tornano alla mente le parole del numero 10 al The Guardian in un'intervista di due mesi fa:  "Vedremo quali saranno i piani della Juventus, se pensano che io debba andare via nella prossima sessione oppure resti qui. E' una decisione difficile da sapere perché le cose possono cambiare in un secondo". Di sicuro dopo che questa estate era stato vicino alla cessione è cambiato tutto. Forse non è un caso che l'ultimo gol del campionato della Juventus, contro l'Inter, sia il suo. Azione piena di classe e astuzia: un gol alla Dybala. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche