Fonseca: "La Roma è più di un club di calcio, voglio rimanere tanti anni in giallorosso"

Serie A

L'allenatore giallorosso ha parlato ai microfoni di Roma TV: "Mi piace tanto questa squadra e la gente che ci lavora, sono orgoglioso di far parte di questa famiglia"

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

In un momento così complicato, come quello che il mondo sta vivendo alle prese con l'emergenza Coronavirus, capita che i rapporti umani si solidifichino ancora di più. Come nel caso di Paulo Fonseca con la sua Roma, impegnata in diverse iniziative di solidarietà in favore delle strutture sanitarie, impegnate giornalmente in questa lotta. Proprio oggi, ad esempio, la societa' ha comunicato di aver donato 50 dispositivi, tra smartphone e tablet, a tre ospedali della Regione Lazio (Umberto I, Sant'Andrea e Santa Maria Goretti di Latina) per aiutare i piu' anziani ad entrare in contatto con i familiari una volta ricoverati. L'allenatore portoghese ha espresso tutto il proprio senso di appartenenza ai microfoni di Roma TV: "Penso che la Roma sia piu' di un club di calcio. E in questo momento e' ancor piu' evidente. Il lavoro che sta facendo con la fondazione Roma Cares e' fantastico. Mi piace tanto il club, le persone che ci lavorano, l'organizzazione, la citta', i tifosi, che sono fantastici. Voglio rimanere a Roma tanti anni. In questo momento di difficolta', il club che rappresenta questa meravigliosa citta' sta facendo di tutto per aiutare le persone di Roma in una forma che mi rende molto orgoglioso di far parte di questa famiglia".

"La squadra sta lavorando sul fisico"

L'allenatore giallorosso ha fatto poi il punto sulla situazione dei suoi calciatori, alle prese con allenamenti casalinghi: "Lo staff tecnico ha creato un programma essenzialmente fisico, che è l'unico aspetto sul quale possiamo lavorare. Ovviamente e' controllato dai preparatori che parlano con loro tutti i giorni, ma possiamo allenarci solo così. I giocatori hanno condizioni limitate a casa".

 

SERIE A: SCELTI PER TE