Roma, Fonseca a Sky: "Importante finire il campionato, Pellegrini ha futuro da capitano"

#CASASKYSPORT

L'allenatore giallorosso a Sky Sport: "Pronti a giocare anche in estate, ma solo se ci saranno le giuste condizioni. Taglio ingaggi? Pronti ad aiutare il club". Poi sui singoli: "Pellegrini può diventare capitano in futuro, il recupero di Zaniolo procede bene"

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

"Quello che stiamo attraverso non è un momento facile, io sono a casa con mio figlio e mia moglie. Trascorro le mie giornate facendo sport, vedendo tante partite e tanti giocatori. In questo periodo abbiamo tempo per fare tutto". Intervenuto in diretta a Sky Sport 24, Paulo Fonseca ha raccontato così la sua quarantena. L’allenatore della Roma ha poi affrontato diversi temi, elogiando la sua società per gli sforzi nella lotta al Coronavirus: "Sono orgoglioso delle iniziate portate avanti dal club tramite Roma Cares in queste settimane. La Roma è famosa in tutto il mondo per il suo legame con i tifosi e con la città, che in questo momento è ancora più evidente. Abbiamo raccolto soldi, donato mascherine: mi è piaciuta molta l’iniziativa di fornire materiale sanitario e prodotti alimentari alle persone più anziane. Tutto questo mi rende davvero orgoglioso”, ha proseguito Fonseca.

 

A Fonseca sono state fatte ascoltare queste parole di Totti a Casa Sky Sport: “Fonseca per me è un grandissimo allenatore che sta conoscendo il calcio italiano e la città di Roma. Di lui mi parlano tutti bene, in primi i calciatori. Con alcuni rinforzi possiamo fare un grandissimo campionato"

"Sono molto contento per queste parole di una leggenda come Totti, rappresentano un riconoscimento importante per il lavoro svolto fino a oggi".

 

Totti ha parlato di Pellegrini come di un predestinato per indossare in futuro la fascia di capitano della Roma. Secondo lei ci riuscirà? Ha la forza e la personalità per farlo?

"Onestamente penso proprio di sì, Lorenzo ha un carattere forte per poter diventare capitano. Ha tutte le qualità per diventare capitano in futuro, sono d’accordo con Totti".

 

Come riesce a mantenere attivi i calciatori, ad avere un dialogo con loro?

"In questo periodo parliamo con i giocatori, hanno un programma di lavoro personalizzato. Noi controlliamo peso, alimentazione: è importante".

 

A che punto è il recupero di Zaniolo?

"Ho parlato con Nicolò, il suo recupero procede molto bene, dai dottori arrivano indicazioni positive su di lui. Sta recuperando molto bene".

 

Quando si riprenderà, quante settimane saranno necessarie ai giocatori per avere nelle gambe i 90' della partita?

"Le informazioni importanti da sapere sono quando si riprenderà e quando inizierà la prossima stagione così da poter preparare al meglio un lavoro. Penso che comunque servirà poco tempo, poche settimane perché i giocatori non si sono fermati del tutto e stanno lavorando".

 

Si riuscirà a portare a termine campionato e coppe europee?

"Difficile dirlo adesso, in questo momento la salute è la cosa più importante. Disponibilità a tornare a giocare in estate per chiudere la stagione? Sì, da parte nostra sì, ma ci dovranno essere le condizioni giuste per poter tornare a giocare".

 

Tra le ipotesi al vaglio c’è anche quella di cambiar formula per far concludere le coppe europee, con le gare. Idea giusta?

"Tutte le ipotesi vanno valutate attentamente. Se si riprenderà a giocare ci saranno tante partite tra campionato e coppe da disputare, bisognerà trovare la soluzione migliore".

 

Qual è la sua posizione sulla riduzione degli ingaggi?

"Penso che dobbiamo essere pronti ad aiutare il club in questo momento difficile. Noi, allenatore e giocatori, siamo per pronti a farlo in questo momento. In questo momento così delicato per tutti serve sensibilità".

SERIE A: SCELTI PER TE