L'Inter Nazionale 1979-1980, quando nacque lo "Zio" Bergomi

Serie A
Giuseppe Bergomi

Giuseppe Bergomi

L'ex difensore ricorda oggi, a 40 anni da quello storico scudetto, la squadra di Bersellini, l'ultima composta da soli giocatori italiani a vincere il campionato. Non ancora maggiorenne in quella stagione Bergomi diventò... lo Zio

"Nella stagione 1979-1980, quella del dodicesimo scudetto dell’Inter, io non ho mai giocato con la prima squadra". Ricorda l'ex difensore, allora neppure maggiorenne. "Feci solo una presenza in Coppa Italia contro la Juventus e qualche allenamento con i grandi, ma ero molto legato a quel gruppo.

 

A partire da Bersellini che mi ha fatto esordire in Serie A, al qualche devo davvero tanto. Ricordo Muraro che mi accompagnava a casa in macchina perché io non avevo la patente. Fino a Marini che mi ha dato il soprannome. Quando gli ho detto che avevo solo 16 anni mi ha detto: sembri mio zio!"

 

Il giorno della partita contro la Roma Bergomi era nella curva dell’Inter. "Ma dopo la partita sono andato a festeggiare con la squadra". Un gruppo che l'anno successivo lo avrebbe visto protagonista. 

 

"Quello che mi piace ricordare è che è stato l’ultimo Scudetto vinto da soli italiani perché dall’anno dopo si aprirono le frontiere. Per cui non posso che avere un bellissimo ricordo di quel gruppo, di quella società e di quell’allenatore. Hanno vinto veramente un grande scudetto".

 

Per rivivere quella vittoria così speciale appuntamento con lo speciale "L'Inter Nazionale 1979/80", a cura di Riccardo Gentile e Leopoldo Muti,  in onda oggi su Sky Sport Serie A alle 13.30, 19.30 e 23 con interviste inedite ad alcuni protagonisti della squadra scudetto della stagione 1979-'80. Fra questi Evaristo Beccalossi, Domenico Caso, Ivano Bordon, Carlo Muraro, Roberto Mozzini e Alessandro Altobelli. Disponibile anche on demand.

Speciale Inter

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche