Coronavirus, Ribery aiuta un amico a far rimpatriare la madre con un aereo privato

Serie A

La madre del rapper francese Kofs è rientrata da Algeri a Marsiglia grazie all’aereo privato messo a disposizione dal calciatore della Fiorentina: "Ora prenditi cura di lei, nulla può sostituire l’importanza di una madre"

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Una mano di aiuto a un amico in un momento così delicato come quello attuale per tutta la popolazione mondiale. In attesa di tornare in campo dopo lo stop dettato dall'emergenza Coronavirus e l'intervento alla caviglia destra che lo ha costretto a rimanere ai box dallo scorso dicembre, Franck Ribery si è reso protagonista di un bel gesto di solidarietà: il calciatore della Fiorentina infatti ha messo a disposizione un aereo privato per permettere alla mamma dell’amico rapper francese Kofs di rientrare da Algeri a Marsiglia. Il 29enne cantante ha voluto ringraziare l'attaccante della Fiorentina con un messaggio via social: ''Le persone umili e generose sono spesso le più discrete. Voglio ringraziare Frank Ribery per aver organizzato il rimpatrio di mia madre che amo così tanto. Ho voluto farlo pubblicamente per far conoscere il cuore d'oro di questo formidabile calciatore. Grazie fratello'', le sue parole. ''Conosco l'importanza di una madre, nulla può sostituirla, ti chiedo solo una cosa fratello, prenditi cura di lei'', la replica di Ribery che in questo momento si trova a Monaco di Baviera con la famiglia aspettando di sapere quando tornare a Firenze per riprendere gli allenamenti.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche