Sergio Conceição in diretta, arriva Mihajlovic: "Ti voglio un bene dell'anima". VIDEO

amarcord

I due ex compagni ai tempi della Lazio si sono ritrovati in una diretta sui canali ufficiali del Porto: "Ti conosco da quando ho 22 anni e ti voglio un bene dell'anima", le parole del portoghese, che si commuove nel rivedere l'amico: "Tu e Figo le migliori ali destre con cui abbia giocato", svela il serbo

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI

"Ciao Sinisa, che piacere rivederti amico mio!". Così Sergio Conceição ha dato il benvenuto a Mihajlovic in una diretta sui canali ufficiali del Porto. I due hanno giocato insieme con la maglia della Lazio, vincendo in Italia e in Europa: "Non hai neanche un capello bianco!", scherza Sinisa con l'ex compagno: "Mi sono preparato bene per questa intervista", la risposta. Due amici prima di tutto: "Ho rifiutato tante richieste per partecipare a queste dirette - ha spiegato Mihajlovic - ma quando mi hai chiamato tu ho subito detto di sì". Conceição in panchina è un duro, ma non ce la fa a non commuoversi: "Mi emoziono per la tua forza, la tua voglia, per la persona che sei. Non me ne frega niente di quello che hai conquistato e di quello che conquisterai in futuro. Io avevo 22 anni quando ci siamo conosciuti e ti voglio un bene dell'anima. Ti auguro tutto il bene del mondo, così come lo auguro ai miei figli. Parlare con te ora è una delle cose più belle che mi siano successe negli ultimi due o tre anni. La vita continua a metterti davanti ostacoli pericolosi, ma tu li superi sempre". Sinisa ascolta e ricambia. Poi torna al passato insieme: "Tu e Figo siete state le migliori ali destre con cui abbia giocato", svela.

La partita contro la Roma

La diretta prosegue fra risate e battute: "Sono venuto a vederti all'Olimpico, quando hai perso con la Roma", ricorda Mihajlovic, che si riferisce all'andata degli ottavi di finale della scorsa Champions League,  quando Zaniolo stese i portoghesi con una doppietta: "Ma ti mancavano un sacco di giocatori - continua il serbo - ti guardavo in panchina, eri tutto tranquillo ma in realtà avevi il fuoco dentro". Annuisce Conceição, che poi puntualizza: "Al ritorno ci siamo rifatti". Il Porto infatti vinse 3-1 e passò il turno grazie al rigore decisivo segnato da Telles al 117': "Ma se avessi avuto te sul dischetto, avrei avuto meno paura", scherza il portoghese, puntualmente corretto da Mihajlovic: "Nella mia carriera ho sbagliato più rigori che punizioni!". Il serbo parla dalla sua casa di Roma: "In due mesi sono uscito solo una volta, cioè per comprarmi i sigari", racconta. Nel 2018 aveva firmato con lo Sporting Lisbona, ma l'avventura terminò ancora prima di iniziare a causa della decisione del nuovo presidente del club: "Non vedevo l'ora di sfotterti in conferenza", scherza: "Vedrai che ci sarà modo!", lo rassicura Sergio. Due amici prima che ex compagni. 

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche