Milan, Ibra torna in Svezia dopo l'infortunio. VIDEO

Serie A

Lo svedese è tornato il patria con un volo privato. Resterà lì fino al prossimo controllo al polpaccio destro. Dal 3 giugno non ci sarà più la necessità di osservare un periodo di quarantena per chi rientra dall'estero

RIPRESA SERIE A, LE NEWS LIVE SULLA RIUNIONE DECISIVA

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI LIVE

Zlatan Ibrahimovic ha deciso di tornare a casa, in Svezia. L'attaccante classe 1981, che aveva trascorso a Stoccolma la fase più critica della pandemia, resterà con la sua famiglia fino al prossimo controllo al polpaccio, dopo che aveva rimediato nell'allenamento di lunedì la lesione al soleo. Dal 3 giugno potrà rientrare in Italia (secondo quanto stabilito dal decreto) senza necessità di fare la quarantena. Anche per questo ha optato per il ritorno in patria, senza nessuna dietrologia dietro questa decisione. Già nella prossima settimana, infatti, tornerà a Milanello, dove nelle ultime ore si è allenato in palestra con un programma specifico. Per quanto riguarda l'infortunio, un ulteriore esame strumentale di controllo verrà effettuato fra 10 giorni, quando si capirà meglio l'entità della lesione e, di conseguenza, anche i tempi di recupero. Qualora la visita dovesse andare bene, allora Zlatan comincerà il percorso verso il recupero. Venticinque giorni, un mese al massimo se tutto andrà per il verso giusto.

SERIE A: SCELTI PER TE