Napoli tra corsa e pallone: riecco Koulibaly e Mertens punta al record

NAPOLI

Gli azzurri si preparano per ripartire alla grande. Gattuso aspetta Manolas ma ritrova Koulibaly. E Mertens vuole scavalcare Hamsik nei cannonieri all time. Sale l'intensità in allenamento, a poco meno di due settimane dalla semifinale di ritorno di Coppa Italia contro l'Inter, bilanciando però la gestione della fatica. Questa settimana la squadra avrà due giorni di riposo

RIPRESA SERIE A, IL CALENDARIO UFFICIALE

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Anche a Napoli è ormai iniziato il conto alla rovescia. Mancano meno di due settimane alla Coppa Italia, dove la finale è vicina. Per conquistarla gli azzurri dovranno ripetersi anche nella gara di ritorno in programma al San Paolo contro l'Inter, che deve rimontare l'1-0 subito a San Siro lo scorso 12 febbraio. Sarà fondamentale dunque ritrovare la condizione migliore, con il Napoli che sta lavorando per migliorarsi atleticamente: intensità sempre più alta e prime partitelle per riprendere i principi di Gattuso, il primo - come sempre - ad arrivare e l'ultimo a spegnere la luce del centro sportivo. Una fatica comunque da gestire e bilanciare: questa settimana la squadra avrà due giornate di riposo. L'allenatore, che prima dello stop forzato aveva ottenuto tre vittorie consecutive in campionato riportando la squadra in piena zona Europa, punterà alla ripresa sull'intera rosa a disposizione (escluso Manolas). Pieno coinvolgimento quindi, dai titolarissimi alle alternative che sanno di certezza, come Milik. 

Mertens a caccia del record

Ci sono poi i jolly, come Elmas, che con il loro talento potranno dare una mano in un periodo che prevederà partite ogni tre giorni. C'è chi si deve riscattare - è questo il caso di Meret o di Ghoulam - e chi attende il proprio momento come Lobotka e Lozano, pagato quasi 50 milioni in estate. L'unico indisponibile è appunto Manolas, fermato da un problema muscolare a metà maggio. Ne avrà fino a fine giugno/inizio luglio. Gattuso recupera invece Koulibaly: l'infortunio è alle spalle e ora il centrale senegalese è pronto a riprendersi la scena. Agli azzurri, inoltre, non mancheranno gli stimoli, dal momento che sono impegnati ancora su tutti i fronti: c'è la Coppa Italia, una qualificazione in Champions da rincorrere e un ritorno a Barcellona da giocare. Tante partite, che possono inoltre permettere a Mertens di scavalcare Hamsik a quota 121 gol in vetta alla classifica marcatori di tutti i tempi del Napoli. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche