Juve, i big rendono anche quando entrano dalla panchina

juventus
Paolo Aghemo

Paolo Aghemo

Maurizio Sarri ha a disposizione una rosa extra large, requisito fondamentale per la ripresa del campionato che prevede un calendario più fitto che mai. Segnali confortanti arrivano dal dato che i big rendono anche entrando a partita in corso. Specialmente Dybala...

CORONAVIRUS, TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Non si può dire che "rida sotto i baffi" mentre aspetta di entrare allo Juventus Training Center. Però che sotto la mascherina Sarri abbia un'espressione compiaciuta è più che un'ipotesi. Basta pensare alla squadra che ha a disposizione: una rosa extra large dove è complicato stabilire chi sono le alternative e chi i titolari. Si tornerà a giocare a ritmo intenso, una partita ogni tre giorni e Sarri pregusta un turnover di lusso. A guardare i dati, poi, si scopre che i big rendono anche quando iniziano dalla panchina.

 

Da Dybala a Higuain, fino a chi ha rapidità e tecnica per spaccare le partite come Douglas Costa o sa adattarsi in ruoli diversi come Bernardeschi. Il più decisivo in questo senso è però Dybala. In campionato è entrato 7 volte a partita in corso, tirando in porta in media ogni 12 minuti. In due occasioni facendo anche gol: decisivo quello contro il Milan, quando prese il posto di Cristiano Ronaldo, uscito dal campo piuttosto arrabbiato. Contro l'Inter, invece, Dybala aveva sostituito al quarto d'ora del secondo tempo Douglas Costa e si era inventato il gol del 2 a 0, l'ultimo della Juve in ordine di tempo. Il primo gol era stato di Ramsey, che aveva trovato sempre più spazio nelle ultime partite. Ecco perché sotto quella mascherina Sarri può sorridere di gusto.

juve
Seduta di allenamento alle 17.30 per la Juve: il primo ad arrivare (con oltre 4 ore di anticipo) è stato Ronaldo, che si è presentato alla Continassa alle 12.52

SERIE A: SCELTI PER TE