Serie A, 28^ giornata: presentazione, numeri, curiosità e statistiche

Serie A
©LaPresse

Precedenti, statistiche e curiosità: tutto quello che c'è da sapere sulla 28^ giornata di Serie A, che si aprirà venerdì 26 giugno con Juventus-Lecce e che si concluderà domenica 28, alle ore 21:45, con il match fra Parma e Inter

SERIE A, LA 28^ GIORNATA LIVE

Juventus-Lecce, venerdì 26 giugno ore 21:45

Torna in campo la Juventus, galvanizzata dai recenti stop di Inter e Lazio, che l'hanno fatta volare a quattro punti di vantaggio dai biancocelesti secondi. Lo Stadium, poi, è un fortino per la squadra di Sarri: non ci perde da 34 partite di campionato (29V, 5N) e ha mantenuto la porta inviolata nelle ultime tre. I bianconeri non ottengono quattro clean sheet interne di fila da marzo 2018 (sette in quel caso). Inoltre hanno trovato la rete in 14 delle 15 sfide interne di Serie A contro il Lecce (38 gol fatti, 2.5 di media): fa eccezione solo lo 0-0 del febbraio 1991. La squadra di Liverani, dal canto suo, ha subito almeno due gol in tutte le ultime cinque trasferte di Serie A, non riuscendo a segnare in quattro di queste (1V, 4P).

Brescia-Genoa, sabato 27 giugno, ore 17:15

Match importante in ottica salvezza, perché si affrontano la 20esima e la 17esima della classe. L’ultima vittoria del Brescia contro il Genoa nel massimo campionato è arrivata nel febbraio del 1947: le successive sette sfide hanno visto quattro successi rossoblu e tre pareggi. Inoltre, in casa, Tonali e compagni fanno veramente fatica, come dimostra la sola partita vinta sulle 13 giocate davanti ai propri tifosi. Le Rondinelle non hanno mai fatto peggio dopo altrettante gare interne in A. Il Genoa, infine, ha vinto le ultime due trasferte di Serie A e non arriva a tre successi esterni di fila da novembre 2014.

Cagliari-Torino, sabato 27 giugno, ore 19:30

Nell'ultimo turno di campionato Cagliari e Torino sono tornate alla vittoria. Occhio, perché si potrebbe assistere ad una ripresa con i fiocchi: otto degli ultimi nove gol realizzati nelle sfide fra le due squadre in Serie A sono arrivati nel secondo tempo. Unica eccezione nel parziale la rete di Nahitan Nández al 40° minuto della gara d'andata. I granata hanno perso tutte le ultime quattro trasferte di Serie A e non arrivano a cinque sconfitte esterne di fila dal 2009 quando raggiunsero addirittura quota sette. Dall'altra parte, dopo una serie di quattro successi interni consecutivi, il Cagliari non ha vinto nessuna delle ultime cinque gare casalinghe in Serie A (1N, 4P): dal 2015 che i sardi non rimangono sei gare interne consecutive senza successi.

Lazio-Fiorentina, sabato 27 giugno, ore 21:45

Dopo la rimonta subita a Bergamo, la Lazio vuole ripartire. Lo può fare contro la Fiorentina, perché i viola sono l'avversario contro cui sono arrivati il maggior numero di successi (53) in Serie A e anche il maggior numero di gol (194). L’ultima vittoria gigliata contro la Lazio in Serie A risale al maggio 2017 (3-2 al Franchi): da allora tre successi biancocelesti e due pareggi. Inoltre c'è il fattore Olimpico da considerare, perché i biancocelesti sono imbattuti da 15 partite casalinghe (11V e 4N). La Fiorentina invece ha ottenuto otto punti nelle ultime cinque trasferte di campionato (2V, 2N, 1P), solo uno in meno che nelle precedenti 14 (2V, 3N, 9P). I viola, poi, portano fortuna a Luis Alberto, che ha preso parte a sei degli ultimi 11 gol segnati dalla Lazio contro la Fiorentina in Serie A.

Milan-Roma, domenica 28 giugno, ore 17:15

approfondimento

Niente tifosi? È subito record di gol in trasferta

Eccolo il big match della 28^ giornata. Promette battaglia Pioli, perché il Milan va a segno da quattro partite di Serie A contro la Roma: i rossoneri non trovano la rete per pi gare consecutive contro i giallorossi nella competizione dal 2005. Inoltre, dopo aver vinto la sfida di San Siro nella scorsa stagione, il Milan potrebbe ottenere due successi interni consecutivi contro la Roma in Serie A per la prima volta dal 2004, quando sulla panchina rossonera c'era Carlo Ancelotti. In tutte le ultime cinque trasferte della Roma in Serie A i giallorossi hanno sia segnato che subito gol (cinque reti di media a partita). Quanta fatica, infine, per l'attacco del Milan nelle partite giocate in casa: i rossoneri hanno segnato solo 13 reti in 13 partite casalinghe disputate in questo campionato, è il peggior risultato dal 1997/98 (12 in quel caso).

Udinese-Atalanta, domenica, 28 giugno, ore 19:30

Vola l'Atalanta, che adesso sogna addirittura il terzo posto. 28 i punti conquistati in 13 trasferte in questo campionato. In una stagione di Serie A intera, in gare esterne, i bergamaschi ne hanno ottenuti di più solamente nel 2016/17 (32) e nel 2018/19 (34). Impressionante anche il dato dei gol fatti: sono sono 37 in trasferta, dopo 13 trasferte solo il Milan nel 1950/51 aveva raggiungo questo traguardo e comunque nessuna squadra ha mai fatto meglio in Serie A. Inoltre c'è una statistica che accende l'allarme in casa Udinese. 11 degli ultimi 12 gol in Serie A tra le due squadre sono stati realizzati dall'Atalanta. Nel parziale per i friulani solo la rete di Stefano Okaka nel 7-1 della gara d’andata.

Sampdoria-Bologna, domenica 28 giugno, ore 19:30

Dopo le belle prove con Inter e Roma, adesso la Samp cerca punti in ottica salvezza. Si prepara ad accogliere il Bologna, che nelle ultime 12 partite giocate a Marassi contro i blucerchiati non ha mai vinto. La Sampdoria ha vinto la partita casalinga più recente e non ottiene due successi interni di fila in Serie A da gennaio 2019, quando raggiunse quota quattro. Il Bologna, dal canto suo, non pareggia in trasferta proprio dall’ultimo viaggio a Genova, a settembre contro il Genoa: da allora quattro vittorie e sei sconfitte, avendo sempre subito gol nel parziale. Il Bologna, inoltre, è la vittima preferita in Serie A per Gabbiadini: sei reti in sei partite.

Sassuolo-Verona, domenica 28 giugno, ore 19:30

Dopo aver segnato nove reti nelle prime cinque sfide di Serie A contro il Sassuolo, il Verona è rimasto a secco di marcature in tre delle successive quattro (realizzando due reti nella restante). Juric vuole punti lontano da casa, perché i suoi ragazzi non sono riusciti a vincere nessuna delle ultime cinque trasferte di campionato, paziale in cui ha ottenuto quattro pareggi di fila seguiti da una sconfitta. Dato curioso: nessun giocatore attualmente in rosa al Verona ha mai trovato la rete contro il Sassuolo in Serie A.

Napoli-Spal, domenica 28 giugno, ore 19:30

Il Napoli non si vuole più fermare e continua ad inseguire il sogno Champions. Attenzione però, perchè gli azzurri sono la squadra contro cui la Spal ha segnato di più in Serie A (43 gol). Tuttavia la squadra di Gattuso è imbattuta da 12 partite di Serie A contro la Spal, parziale in cui ha registrato 11 vittorie seguite dal pareggio per 1-1 della sfida d'andata di questo campionato. Chi da Ferrara prenderà presto un treno destinazione Napoli è Andrea Petagna, che ha realizzato due reti alla sua futura squadra in Serie A, entrambe però in gare interne. Finora è infatti rimasto a secco nelle due sfide contro i partenopei al San Paolo.

Parma-Inter, domenica 28 giugno, ore 21:45

Antonio Conte ha affrontato otto volte il Parma in Serie A: per l'attuale allenatore dell'Inter cinque successi, tre pareggi e nessuna sconfitta. Segnali buoni dalla tradizione dunque, con i nerazzurri che sono usciti sconfitti nelle ultime due trasferte di Serie A, contro Lazio e Juventus. Non ne perdono tre di fila in campionato da maggio 2017. Dall'altra parte il Parma non ha vinto nessuna delle ultime nove partite di Serie A contro squadre lombarde (3N, 6P) e non è riuscito a segnare nelle ultime due partite casalinghe di campionato.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche