Roma, conferma di Pellegrini e cessioni mirate: il piano per la prossima stagione

Serie A
Paolo Assogna

Paolo Assogna

Confermatosi determinante nella rimonta sulla Sampdoria, la costruzione della nuova Roma parte dalla conferma di Lorenzo Pellegrini. Già decisa la strategia, che passa anche dallo sfoltimento della rosa con la cessione di giovani per fare cassa

JUVENTUS-LECCE LIVE

Tre minuti per cambiare la storia di una partita. Al minuto numero 60 Pellegrini entra in campo con la Roma sotto di un gol, al minuto numero 63 a testa alta disegna una di quelle traiettorie di chi vive e pensa il calcio in verticale, un club il cui accesso è consentito solo ai talenti più lucidi e riconoscibili.

Pellegrini ne fa parte grazie a un talento che lo rende merce rara in un calcio dove la ricerca degli spazi là dove non ce sono sta a stabilire la differenza tra bravo giocatore e giocatore determinante, e come non potrebbe esserlo, determinante, Lorenzo Pellegrini.

Futuro Roma: la strategia

Titolare contro il Milan dall'alto dei suoi undici assist stagionali che lo posizionano nella dimensione più alta della preziosa specialità, rimarrà alla Roma perché lo vuole lui e perché la società lo considera un punto di riferimento della futura Roma, che per quanto riguarda la prossima stagione è praticamente fatta e si basa alcuni passaggi ben definiti: sfoltimento della dozzina di calciatori considerati non strategici, operazione tutt'altro che facile; cessione di giovani come Schick, Under e Kluivert, buoni a fare cassa; conferma di Pellegrini e Zaniolo; arrivo di Pedro, operazione già definita, oltre a un vice Dzeko e la conferma di Mkhitaryan e Smalling con la formula del prestito con obbligo di riscatto. Un mix d giovani e gente collaudata per provare a rientrare nell'elite della serie A.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche