Lazio-Milan 0-3: decidono i gol di Calhanoglu, Ibra e Rebic

highlights

I rossoneri giocano una gran partita all’Olimpico con lo svedese titolare che segna anche il gol del 2-0 su rigore. Calhanoglu apre il match, Rebic lo chiude. Lazio frastornata e falcidiata dalle assenze e costretta a rinunciare anche a Milinkovic a gara in corsa. Ora la squadra di Inzaghi è a -7 dalla Juve. Milan momentaneamente sesto

LA CLASSIFICA AGGIORNATA DI SERIE A

LAZIO-MILAN 0-3 (Highlights)

23' Calhanoglu, 34' rig. Ibrahimovic, 59' Rebic

 

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Radu (55' Lukaku); Lazzari, Parolo, Leiva (46' Adekanye), Milinkovic (67' Anderson), Jony (55' Vavro); Luis Alberto, Correa (64' Cataldi). All. S. Inzaghi

 

MILAN (4-4-1-1): Donnarumma; Conti (71' Calabria), Kjaer, Romagnoli, Theo Hernandez; Saelemaekers, Kessié (86' Biglia), Bennacer, Calhanoglu (37' Paquetà); Bonaventura (71' Krunic); Ibrahimovic (46' Rebic). All. Pioli

 

Ammoniti: Lukaku (L), Paquetà (M)

 

Basta la presenza per trasformare una squadra che contro la Spal sembrava aver smarrito la verve dimostrata alla ripresa dopo il lockdown. Non è un caso che il Milan abbia giocato una gran partita nel giorno del rientro da titolare di Zlatan Ibrahimovic. Con più coraggio, con maggiore aggressività, con più attenzione e con una migliore qualità nelle scelte e nelle giocate. La formazione di Pioli (ex di turno) rifila una sconfitta pesante a una Lazio tramortita e ridimensionata anche nel gioco. Vero che le assenze di Immobile e Caicedo hanno pesato, ma sarebbero un alibi troppo semplice per il lavoro certosino svolto da Inzaghi fino a questo momento. Il Milan è stato semplicemente più bravo, nelle letture, e ha mostrato anche una condizione fisica migliore. Ibra ha fatto paura, Calhanoglu ci ha messo ciò che gli viene richiesto da tempo, Rebic subentrato (staffetta con Ibra) ha fatto ciò che con una certa costanza gli riesce meglio nell’ultimo periodo: il gol.

Il primo tempo è vissuto per 20’ su un grande equilibrio tattico, ma la sensazione, parsa netta, era quella che il Milan potesse avere il pallino del gioco. Così è stato, la squadra di Pioli ha sfiancato la Lazio con un gran possesso palla, con una fitta rete di passaggi, con Ibra a fare da specchietto per le allodole e i vari Bonaventura, Calhanoglu e Saelemaekers (tra i migliori) a infilarsi negli spazi. Non a caso il gol del vantaggio è arrivato grazie a un’azione molto manovrata al limite dell’area, avviata da Ibra e finalizzata da una conclusione (deviata) di Calhanoglu che ha beffato Strakosha. Il Milan ha trovato praticamente sempre spazio giocando tra le linee e Saelemaekers si è guadagnato un calcio di rigore crossando su un braccio di Radu. La responsabilità del tiro dal dischetto se l’è presa ovviamente Ibrahimovic con Strakosha che aveva intuito e quasi parato il rigore. La Lazio, colpita nell’orgoglio, non è riuscita mai a rendersi granché pericolosa e la parte restante del primo tempo è scivolata in controllo da parte del Milan che al 37’ ha dovuto sostituire Calhanoglu (botta al polpaccio).

La ripresa ha visto i primi cambi: staffetta prevista tra Ibra e Rebic, Inzaghi ha provato a dare maggiore vivacità con Vavro e Lukaku. La Lazio ha provato a spingere ma ha lasciato spazi in cui il Milan è andato a nozze. Come in occasione del 3-0 segnato da Rebic grazie a una gran giocata con tanto di assistenza da parte di Bonaventura. Inzaghi ha perso anche Milinkovic per infortunio e, con il triplo vantaggio, Pioli ha potuto far rifiatare qualche giocatore. La Lazio, spinta dall’orgoglio, ha tentato di riaprire il match, ma contro un Milan così solido come dimostratosi nella serata dell’Olimpico non c’è stato molto da fare. I rossoneri portano a casa tre punti pesantissimi e con merito, che danno nuova consapevolezza nella rincorsa a un posto in Europa. Il Milan sorpassa momentaneamente il Napoli e si avvicina anche alla Roma e in ogni caso guadagnerà punti sull’una o l’altra in virtù dello scontro del San Paolo tra le due. La sconfitta della Lazio spiana, invece, la strada alla Juve ora a +7, i biancocelesti devono guardarsi le spalle da un possibile ritorno dell’Inter.

1 nuovo post

Il Milan non batteva la Lazio in una trasferta di Serie A con tre gol di scarto dal febbraio 2009 (0-3 con gol di Pato, Ambrosini e Kaká).

- di Redazione SkySport24

Era da ottobre 2018 contro l’Inter, proprio all’Olimpico, che la Lazio non perdeva un match di Serie A con almeno tre gol di scarto.

- di Redazione SkySport24
Lazio-Milan 0-3. I rossoneri giocano una gran partita all’Olimpico con lo svedese titolare che segna anche il gol del 2-0 su rigore. Calhanoglu apre il match, Rebic lo chiude. Lazio frastornata e falcidiata dalle assenze e costretta a rinunciare anche a Milinkovic a gara in corsa. Ora la squadra di Inzaghi è a -7 dalla Juve. Milan momentaneamente sesto
- di Redazione SkySport24
90' Due minuti di recupero
- di Redazione SkySport24
89' La squadra di Inzaghi spinge, ancora uno scarico di Parolo per Vavro ma la conclusione si spegne oltre la traversa della porta difesa da Donnarumma
- di Redazione SkySport24
87' La Lazio non demorde e Cataldi crea i presupposti per una buona conclusione ma scivola al momento del tiro e la sua conclusione finisce fuori
- di Redazione SkySport24
Cambio!
86' Entra Biglia, esce Kessié
- di Redazione SkySport24
Ammonito!
82' Giallo anche a Paquetà, non era diffidato
- di Redazione SkySport24
81' Il Milan manca ancora il gol del 4-0: Hernandez a tu per tu con Strakosha calcia d'esterno sinistro ma la palla sfila a lato
- di Redazione SkySport24
Ammonito!
78' Giallo a Lukaku per fallo su Saelemaekers
- di Redazione SkySport24

Rebic ha realizzato 10 dei 31 gol del Milan da gennaio ad oggi in tutte le competizioni (32% del totale).

- di Redazione SkySport24

Ante Rebic é l'unico giocatore del Milan in doppia cifra di gol questa stagione (tutte le competizioni).

- di Redazione SkySport24

9 gol per Rebic nelle ultime 11 partite di Serie A (4 di questi sono arrivati subentrando dalla panchina).

- di Redazione SkySport24
Cambio!
71' Entrano Calabria e Krunic, escono Bonaventura e Conti
- di Redazione SkySport24
69' Impressionante incursione di hernandez servito da Rebic, la conclusione dell'esterno rossonero viene deviata da Strakosha che evita il 4-0
- di Redazione SkySport24
Cambio!
67' esce Milinkovic, entra Anderson
- di Redazione SkySport24
Cambio!
64' Esce Correa, entra Cataldi
- di Redazione SkySport24
La descrizione del gol: gran giocata di Bonaventura che serve sul movimento di fuori linea Rebic che si ritrova a tu per tu con Strakosha e con un interno preciso lo batte per il 3-0 in favore del Milan
- di Redazione SkySport24
Gol!
59' Terzo gol del Milan: segna Rebic
- di Redazione SkySport24
56' Ancora Milan, questa volta con Bonaventura che trova spazio tra le linee, riceve, orienta il controllo e calcia un tiro rasoterra che finisce di poco fuori
- di Redazione SkySport24

SERIE A: SCELTI PER TE