Kessie a Sky: "Al Milan mi sento un leader, voglio restare a lungo"

Serie A

Il centrocampista ivoriano intervistato da Sky Sport: "Vogliamo riportare il Milan in Champions e andare il più in alto possibile.  Una mia partenza la scorsa estate? La società non mi ha mai detto che dovevo andare via, dall'allenatore al presidente. Io voglio andare avanti con il Milan"

MILAN-PARMA 3-1, GOL E HIGHLIGHTS: VIDEO

"Il gol al Parma è il più bello della mia carriera, però ora devo provare a farne sempre più". Franck Kessie è uno degli uomini più in forma nel Milan di Pioli, con tre reti consecutive a Juventus, Napoli e appunto Parma, in tre gare valse sette punti preziosi nella corsa all'Europa League. "In due mesi e mezzo abbiamo lavorato sempre, seguendo i programmi del prof e impegnandoci ogni giorno - spiega il centrocampista ivoriano a Sky Sport - dobbiamo cercare di proseguire così fino alla fine e vediamo che succede". Fondamentale nel suo rendimento è stata la crescita del rapporto con Stefano Pioli: "Quando arriva un allenatore, all'inizio magari si fa un pò di fatica a farsi capire. Lui mi ha spiegato cosa devo fare e lo sto capendo. Con Gattuso giocavamo in un'altra maniera e avevo bisogno di tempo per capire cosa voleva il mister".

"Quinto posto possibile, riporteremo Milan in alto"

leggi anche

Pioli: "Ibra è un leone, la sua rabbia è positiva"

Dal ritorno in campo dopo il lockdown il Milan ha totalizzato ben 17 punti in 7 partite ed è imbattuto dall'8 marzo. Il quinto posto è distante quattro punti: "Tutto è possibile - è il pensiero di Kessie - dobbiamo dare sempre il massimo senza pensare alla Roma. Dobbiamo fare punti in ogni partita, tutti devono impegnarsi, anche chi entra alla panchina deve giocare a 2000. Così potremo finire sempre al meglio le gare". L'obiettivo a lungo termine è chiaro: "Noi vogliamo riportare il Milan in Champions e andare il più in alto possibile. Adesso siamo in un momento positivo e dobbiamo cercare di continuare così anche l'anno prossimo, per lottare contro le grandi squadre". 

"Futuro? Resto qui, voglio dare l'esempio"

Il rapporto con società e compagni di squadra, assicura Kessie, è ottimo. Nello spogliatoio ci sono due punti di riferimento su tutti: Hakan Calhanoglu e Zlatan Ibrahimovic. "Ho un bel rapporto con tutta la squadra - racconta il numero 79 - io scherzo con tutti. Hakan sta facendo bene come faceva in Germania, Ibra aiuta la squadra e tutti i compagni, è importante per noi". Nessun dubbio sul futuro personale: "La scorsa estate si parlava di una mia partenza? La società non mi ha mai detto che dovevo andare via, dall'allenatore al presidente. Io voglio rispettare il mio contratto almeno fino alla fine (giugno 2022, ndr), voglio andare avanti con il Milan. Ho passato tanto tempo qua e voglio passarne ancora di più: con gli anni sono diventato un veterano del gruppo e devo dare l'esempio".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche