Milan-Atalanta, Gasperini: "Il secondo posto sarebbe straordinario"

Serie A

L’allenatore ha presentato il prossimo impegno dell’Atalanta: "Affrontiamo l’avversario peggiore, la squadra più in forma del momento. Proveremo a chiudere al secondo posto. Contro il Psg sarà difficile ma cercheremo di fare l’impresa"

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

MILAN-ATALANTA LIVE

Il calendario mette di fronte Atalanta e Milan, le due squadre più in forma del campionato italiano dalla ripresa post lockdown. Uno status riconosciuto anche da Gian Piero Gasperini, allenatore dei bergamaschi, che ha presentato la partita ai canali ufficiali del club: "Speriamo di chiudere nel modo migliore il campionato, visto anche come abbiamo giocato da quando si è ripreso. Sono test importanti, ora incontriamo i rossoneri che sono la squadra che insieme a noi ha fatto più punti in questo periodo. Sarà un grande stimolo per la classifica di entrambe, forse è l'avversario più difficile in questo momento". Si giocherà a San Siro, che ha ospitato le gare europee dei nerazzurri: "Sarà una partita molto importante, giocheremo in uno stadio prestigioso dove abbiamo fatto anche delle belle gare di Champions e questo ci farà sentire più a casa".

Il secondo posto

vedi anche

Lite con Mihajlovic, Gasperini squalificato

Dopo il pareggio dell’Inter con la Fiorentina, l’Atalanta è da sola al secondo posto. "Sarebbe un grandissimo risultato. Per chi lotta per lo scudetto capisco che vuol dire essere i primi tra i perdenti, ma per noi sarebbe un traguardo straordinario. Non siamo mai arrivati così in alto, l'anno scorso è arrivato il piazzamento migliore dell'Atalanta finora, al terzo posto. Ci proveremo, sarebbe un grande successo" ha detto Gasperini. I giocatori con qualche problema fisico dopo la gara col Bologna adesso stanno bene: "Sembra che abbiano tutti recuperato dalle contusioni, cose che ci stanno nelle partite".

Verso la Champions League

vedi anche

Gol dalla panchina, Muriel super: a -1 da Alcacer

Tre gare di campionato, poi l’Atalanta si preparerà ad affrontare il Paris Saint-Germain ai quarti di Champions: "È una squadra che si è sempre creata degli obiettivi strada facendo, migliorandosi e pensando partita dopo partita. Il nostro spirito è sempre quello di affrontare un episodio alla volta e trarre un insegnamento da ognuno. Vedrò la finale di coppa di Francia, è una squadra che cominciamo a conoscere nei dettagli, ha dei giocatori veramente forti, tra i migliori al mondo. Punta a vincere la Champions dopo anni di dominio in Ligue 1, c'è stata un po' di euforia di qualcuno per il sorteggio ma sappiamo bene che la partita è molto difficile. Questo non vuol dire che non avremo intenzione di fare un'impresa".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche