Sarri dopo Udinese-Juventus: "Abbiamo perso ordine. Champions? Pensiamo al campionato"

JUVENTUS

L'allenatore della Juve dopo il ko con l'Udinese: "Abbiamo perso ordine, dopo aver subito il pari c'è stata una reazione scomposta. Abbiamo cercato di vincere a tutti i costi e questo ci ha fatto perdere il match. Champions? Pensiamo al campionato"

SERIE A: LA CLASSIFICA AGGIORNATA

Primo match point fallito per la Juventus, battuta in rimonta dall’Udinese (2-1) nella gara della Dacia Arena che in caso di successo avrebbe regalato alla formazione bianconera la vittoria dello scudetto. Un ko arrivato nei minuti di recupero che Maurizio Sarri analizza così ai microfoni di Sky Sport: "Abbiamo perso ordine e abbiamo portato la partita su un binario pericoloso e poi l’abbiamo persa al 93’ perché volevamo vincere a tutti i costi. Come ritrovare equilibrio? In questa fase della stagione è difficile perché le squadre giocano in condizioni diverse dalla normalità, siamo tutti più stanchi. Le squadre più aggressive fanno fatica, infatti in questo momento della stagione ritengo l’ordine più importante dell’aggressività. E noi lo abbiamo perso, come successo altre volte", le parole dell’allenatore bianconero.

"Champions? Pensiamo alla Sampdoria"

vedi anche

Gli highlights di Udinese-Juve

Sarri parla così delle difficoltà evidenziate dalla sua squadra: "In questo momento della stagione è difficile rimanere fisicamente efficienti e applicati mentalmente per 90 minuti. Le partite sono tutte strane, non hanno una logica predefinite e l’inerzia cambia con una facilità assoluta. Il momento è particolare, dobbiamo imparare da queste lezioni e cercare di essere ordinati". L’allenatore della Juve chiede concentrazione esclusivamente sul campionato: "Non penso alla Champions, penso solo alla Sampdoria, sono un paio di settimane che dico che fare punti è difficilissimo, bisogna stare sul pezzo sul campionato poi penseremo alla Champions. Come si recupera l’ordine in tempi brevi? È difficile recuperarlo per l’intera partita perché probabilmente la stanchezza mentale è più di quella fisica in questa fase della stagione, infatti noi nel primo tempo siamo stati abbastanza ordinati. Oggi volevamo vincere la gara a tutti i costi e questo ci ha portato ad avere una reazione più scomposta", ha ammesso Sarri.

"Chiellini assenza pesante. Tanti 12 rigori contro"

leggi anche

Juve, le combinazioni per lo scudetto

L’allenatore della Juve ha poi parlato così di alcuni singoli: "Pjanic ha un problemino a un adduttore ma niente di particolare, non mi sembrano le sue partite queste giocate ultimamente. Chiellini a noi è mancato tutta la stagione, non solo stasera, è una cosa su cui non si è posta molta attenzione ma nel lungo periodo un difensore come lui, dalla grande personalità, sarebbe stato più che utile. La stagione è andata così a livello di infortunati e quindi dobbiamo andare oltre queste problematiche. Abbiamo anche Higuain infortunato, ma non possiamo appellarci agli assenti, dobbiamo fare bene con quelli che abbiamo". Per concludere, una battuta sui 38 gol subiti dalla sua squadra: "Abbiamo avuto anche 12 rigori contro, non è un numero che solitamente subiscono le grandi squadre, però mi sembra che sia un numero cresciuto in assoluto ma non solo per noi, forse per noi in percentuale elevata. Il numero dei rigori stagionali credo sia da record di sempre", ha affermato Sarri.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche