Juventus-Sampdoria 2-0: gol e highlights. Bianconeri campioni d’Italia

I bianconeri battono 2-0 la Samp e conquistano, a due giornate dal termine, il 9° Scudetto di fila. Fa festa Sarri: nessun allenatore l’aveva mai vinto alla sua età. Contro i blucerchiati, dopo un primo tempo equilibrato, la Juve trova il vantaggio nel recupero grazie a una rete di Cristiano Ronaldo. Lo stesso CR7, a metà ripresa, propizia il raddoppio di Bernardeschi e poi fallisce un rigore. Nel finale espulso Thorsby. Da segnalare anche gli infortuni di Danilo, Dybala e De Ligt

JUVE, LO SPECIALE SCUDETTO

JUVENTUS-SAMPDORIA 2-0 (Highlights)

45+7' Cristiano Ronaldo, 67' Bernardeschi
 

La Juventus è campione d’Italia. La squadra di Sarri, nonostante una partita complicata per alcuni momenti, non fallisce il secondo match point e conquista il 9° Scudetto consecutivo. Contro la Samp finisce 2-0, aperta dal gol nell’extratime del primo tempo di Cristiano Ronaldo – il 31° quest’anno, sono 450 nei campionati giocati in carriera – che si prende la copertina della serata e del titolo, il suo secondo in Serie A. Il portoghese è ‘complice’ anche del gol che chiude la sfida, firmato da Bernardeschi, ma ha sulla coscienza il rigore fallito nel finale che lo tiene distante da Immobile nella classifica dei bomber. L’altro grande protagonista della stagione invece, Dybala, esulta a metà per un infortunio che preoccupa in vista della Champions. Intanto Sarri, l’allenatore più anziano di sempre a vincere un campionato in Italia, festeggia il primo Scudetto personale e sulla panchina della Juve. Ce la fa con due giornate di anticipo, dopo un cammino sempre in testa alla classifica, e mettendosi alle spalle le difficoltà evidenziate nell’ultimo periodo. La formazione di Ranieri, comunque, esce a testa alta allo Stadium per lasciar posto alla festa dei bianconeri.

Ronaldo segna e poi sbaglia un rigore, la Juve è ancora campione

Sarri schiera Cuadrado nel tridente offensivo con Dybala e CR7, e ripropone Pjanic nella cerniera di centrocampo completata da Rabiot e Matuidi. Ranieri sceglie un 4-4-2 con Tonelli impiegato come terzino destro e la coppia Ramirez-Quagliarella in avanti. Ottimo l’inizio della Sampdoria che si rende subito pericolosa con il colpo di testa di Ramirez che, lasciato in solitaria, colpisce debole di testa e agevola la presa di Szczesny. I blucerchiati chiudono benissimo tutte le linee di passaggio, ma rischiano di complicarsi la vita su due leggerezze difensive che mettono Ronaldo nelle condizioni di segnare. Entrambe le volte il portoghese viene anticipato al momento di calciare, prima da Tonelli e poi da Chabot, con quest’ultimo che subisce un colpo involontario e dopo pochi minuti è costretto a uscire a favore di Leris. Dall’altra parte problemi anche per Danilo che, a causa di un fortuito contrasto alla testa, lascia il posto a Bernardeschi, con Cuadrado che scala in fase difensiva. La Samp continua a giocare bene e va due volte al tiro con Quagliarella, neutralizzato sempre con attenzione dal portiere polacco. La Juve perde nel finale di tempo anche Dybala – problema all’adduttore, sostituito da Higuain -, ma subito dopo costruisce le sue occasioni migliori. Bernardeschi impegna Audero con un mancino dalla lunetta, poi sorvola la traversa su una punizione ravvicinata. Su un altro calcio da fermo, all’ultimo secondo di recupero, i bianconeri passano in vantaggio: Pjanic finta di tirare e serve in mezzo per Ronaldo che, di prima intenzione, mette la sfera nell’angolino col destro e sigla l’1-0 prima dell’intervallo.

La Samp parte forte anche nella ripresa e va due volte vicina al pari nel giro di pochi minuti. Prima con Leris, bravo nell’inserimento in area ma debole nel tiro mancino, e poi con Tonelli, il cui colpo di testa termina di un soffio a lato. Per via aerea ci riprova subito dopo anche Ramirez, ma Szczesny ha vita facile. La Juve prova ad approfittare degli spazi concessi inevitabilmente dagli avversari e al 67’ mette il sigillo sul match. Ronaldo rientra sul destro e calcia, Audero non trattiene e sulla ribattuta arriva il tap-in di Bernardeschi, alla prima rete in A dopo quasi due anni a secco. La formazione di Ranieri, comunque, non vuole arrendersi e si procura un’altra buona opportunità con il colpo di testa di Quagliarella, fermato ancora da Szczesny. I ragazzi di Sarri, invece, provano ad aumentare ulteriormente il vantaggio nel finale – grazie anche alla superiorità numerica causata dal doppio giallo per Thorsby – ma Higuain fallisce il tris da ottima posizione. A un minuto dal termine, poi, Depaoli si fa superare in velocità da Alex Sandro e lo stende in area. Dal dischetto CR7 ha la possibilità di arrotondare il suo score personale, ma il forte destro dagli 11 metri sbatte sulla traversa e grazia la Samp (e Immobile). La rabbia per l’errore dura quei pochi secondi prima del fischio finale che sancisce la vittoria della Juve, campione d’Italia per il 9° anno di fila. Nessuno, nei top-5 campionati europei, aveva mai registrato una serie così lunga di successi in patria.

TABELLINO

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Danilo (29' Bernardeschi), De Ligt (78' Rugani), Bonucci, Alex Sandro; Rabiot, Pjanic (78' Bentancur), Matuidi; Cuadrado, Dybala (40' Higuain), Cristiano Ronaldo. All. Sarri
 

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Tonelli, Yoshida, Chabot (22' Leris), Augello; Depaoli, Thorsby, Linetty, Jankto (74' Gabbiadini); Ramirez (91' Maroni), Quagliarella. All. Ranieri

Ammoniti: Pjanic (J), Tonelli (S), Jankto (S), Bernardeschi (J), Cuadrado (J), Rabiot (J)

Espulsi: Thorsby al 77' per doppia ammonizione 

Note: Cristiano Ronaldo calcia sulla traversa il rigore all'89'

1 nuovo post

La Juventus si laurea Campione d'Italia per la nona stagione consecutiva, striscia record nella storia dei cinque maggiori campionati europei

- di fabrizio.moretto.1992

Festa in campo per i giocatori bianconeri

- di fabrizio.moretto.1992
FINISCE QUI! JUVE-SAMPDORIA 2-0!

LA JUVENTUS È CAMPIONE D'ITALIA!
- di fabrizio.moretto.1992
91' - La Juve sfiora ancora il tris, ma Yoshida salva in scivolata, sulla linea, sul tiro di Bonucci
- di fabrizio.moretto.1992
Cambio!
91' - Cambio per Ranieri: esce Ramirez, entra Maroni
- di fabrizio.moretto.1992
90' - Tre minuti di recupero
- di fabrizio.moretto.1992
TRAVERSA DI CRISTIANO RONALDO! JUVE-SAMPDORIA 2-0!

89' - 
Il punteggio rimane intanto perché CR7  fallisce il tiro dagli 11 metri, calciando forte sulla traversa
- di fabrizio.moretto.1992
Ammonito!
88' - Ammonito Depaoli
- di fabrizio.moretto.1992
CALCIO DI RIGORE PER LA JUVE!

88' - Alex Sandro 
scappa via a Depaoli che lo stende in area
- di fabrizio.moretto.1992
87' - Fase finale del match: la Juve a un passo dalla conquista dello Scudetto
- di fabrizio.moretto.1992
Ammonito!
85' - Ammonito anche Rabiot. Era diffidato, salterà la partita contro il Cagliari
- di fabrizio.moretto.1992
82' - Higuain manca il tris! Il Pipita riceve un assist ottimo da Ronaldo ma, col destro, non riesce a piazzarla nello specchio
- di fabrizio.moretto.1992
80' - Samp pericolosa sugli sviluppi di un corner, con la deviazione di Bonucci che rischia di beffare il portiere e termina fuori
- di fabrizio.moretto.1992
Ammonito!
78' - Ammonito anche Cuadrado
- di fabrizio.moretto.1992
Cambio!
78' - Altro problema fisico tra i bianconeri: esce De Ligt per far posto a Rugani. Dentro anche Bentancur per Pjanic
- di fabrizio.moretto.1992
Espulso!
ESPULSO THORSBY!

77' 
- Il centrocampista arriva in ritardo su Pjanic e incassa il secondo giallo
- di fabrizio.moretto.1992
75' - Grande percussione di Depaoli che appoggia in mezzo per Gabbiadini: l'attaccante apre il mancino, ma viene murato da De Ligt in scivolata
- di fabrizio.moretto.1992

Bernardeschi non segnava allo Stadium in Serie A da ottobre 2017 contro la Spal

- di fabrizio.moretto.1992
Cambio!
74' - Cambio per Ranieri: esce Jankto, dentro Gabbiadini
- di fabrizio.moretto.1992
72' - Cooling break in corso
- di fabrizio.moretto.1992

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche