Cessione Roma, Pallotta ha fretta: entro poche settimane ci sarà nuova proprietà

Serie A
Paolo Assogna

Paolo Assogna

Il passaggio della Roma nelle mani di un'altra proprietà avverrà presto, come da volontà del presidente Pallotta che ha messo a disposizione dei fondi di investimento interessati uno strumento per velocizzare il controllo dei conti della società. In prima fila sempre Friedkin, che però non vuole modificare la sua valutazione della Roma

JUVE-ROMA LIVE

Poche settimane e la Roma avrà un nuovo proprietario. Le manifestazioni d’interesse sono arrivate a Pallotta ma ora dovranno trasformarsi in offerte concrete: fondi d’investimento soprattutto americani e arabi e poi il gruppo Friedkin che continua a pensare alla Roma, ma con poca voglia di rilanciare rispetto alla valutazione precedente, 490 milioni più 85 per la ricapitalizzazione.

 

I tempi del passaggio non saranno lunghi perché controllare i conti della Roma è un lavoro molto facilitato da un nuovo tipo di modalità: quando un gruppo interessato viene considerato affidabile riceve delle credenziali per entrare in un data room dove è possibile verificare lo stato dei conti. Una sorta di due diligence anticipata pensata proprio per anticipare i tempi, considerato che la volontà della proprietà è quella di vendere il prima possibile.

 

Pallotta è stato molto chiaro in questo senso con i gruppi che si sono fatti avanti, dalle manifestazioni d’interesse si dovrà passare in pochi giorni alla formalizzazione di offerte concrete; la migliore, o quantomeno quella più conveniente nelle modalità, consentirà al gruppo interessato di prendersi la Roma. Tra poche settimane sapremo tutto. E i tifosi della Roma potranno salutare un presidente che non hanno mai amato troppo.

SERIE A: SCELTI PER TE