Juventus, Pirlo: "L'attaccante? Mi serve il prima possibile, ma il mercato è lungo"

juventus

L'allenatore bianconero al termine dell'amichevole contro il Novara: "Soddisfatto, avevamo solo due giorni per preparare tutto. E i ragazzi si divertono". Poi sulle trattative: "Il rinforzo in attacco serve al più presto"

CALCIOMERCATO, TUTTE LE TRATTATIVE LIVE

Un 5-0 da cui ripartire, verso il debutto in Serie A e con uno sguardo vigile al calciomercato. "Era la prima partita, sono soddisfatto perché ci siamo ritrovati con tutti i giocatori a disposizione solo giovedì. Quindi in due giorni dovevamo preparare la sfida e le nostre idee di gioco", le parole di Andrea Pirlo ai microfoni di Sky Sport al termine di Juventus-Novara. "Stiamo provando diverse soluzioni tattiche: nel primo tempo abbiamo giocato con una difesa a 4 che in fase di impostazione diventava a 3, mentre nella ripresa siamo rimasti con 3 centrali fissi e 3 centrocampisti davanti. Cambiamo molto anche per vedere i giocatori che abbiamo a disposizione. Abbiamo ancora una settimana per preparare la partita contro la Samp". La sensazione, in queste prime settimane di gestione Pirlo, è che nella Juve si sia riaccesa la scintilla. "Ma l'entusiasmo non deve essere attorno alla squadra: è la squadra che deve avere entusiasmo", puntualizza l'allenatore. "I ragazzi si stanno abituando al nuovo tipo di lavoro, si divertono e questa è la cosa più importante per poter ricominciare. Abbiamo davanti una lunga stagione. Avremo modo e tempo per poter lavorare tutti insieme".

"CR7 in forma, tempo fino al 4 ottobre per un rinforzo davanti"

leggi anche

Pirlo, buona la prima: CR7 gol, Juve-Novara 5-0

Fiducia importante anche da parte del presidente della Ferrari John Elkann, che nella giornata di sabato ha caricato i bianconeri per il decimo scudetto consecutivo. "Sono l'allenatore della Juventus", continua Pirlo. "E' normale dover vincere. Ringrazio John per gli attestati di stima e so bene cosa ci si aspetta da me. Ero chiamato a vincere da giocatore, lo sarò anche da allenatore". Quindi il capitolo trattative: "L'attaccante mi serve il prima possibile", ammette. "Però il mercato è lungo. Ci sarà tempo per poter lavorare fino al 4 ottobre". Si riparte ancora nel segno di CR7: suo il primo gol stagionale della Juve. "Cristiano sta bene, l'ha dimostrato con il Portogallo e anche oggi. Si muove con disinvoltura ed è pronto per fare una grande stagione. Giocare con i tifosi domenica? La speranza c'è, speriamo per almeno una parte di stadio. Ne abbiamo bisogno noi, ma anche tutto il movimento calcistico italiano ed europeo".