Fiorentina, Commisso: "Chiesa via? Squadra forte, non servono rinforzi"

Serie A

Il presidente della viola dopo l'esordio vincente sul Torino: "Parliamo dei giocatori che abbiamo, non delle voci di mercato. Sono contento del nostro lavoro: Iachini ha la mia fiducia". E l'allenatore: "Potremo toglierci grandi soddisfazioni"

VERONA-ROMA LIVE

Si apre con una vittoria la stagione della Fiorentina. "E con il gol di Castrovilli: resterà con noi, aveva detto che doveva segnare e così è stato", è raggiante Rocco Commisso ai microfoni di Sky Sport, al termine dell'1-0 sul Torino. "Questa è la millesima partita vinta al Franchi dalla Fiorentina. Mi hanno aspettato dall’America per vincerla". La viola davvero tra le prime sette? "Ho detto che questa squadra è più forte di quella dell’anno scorso: dobbiamo migliorare il decimo posto. Mercato? Lasciateci lavorare", continua il presidente. "La nostra rosa è completa, non c'è bisogno di un centravanti. Se ci sarà l'opportunità di prendere altri giocatori li prenderemo. Ma sono contento di come abbiamo lavorato finora".

"Bene Biraghi, Duncan e Milenkovic"

Inevitabile la domanda sul futuro di Chiesa, ma Commisso la dribbla così: "Perché non parliamo della partita? Perché non guardiamo chi è entrato quest'anno? Abbiamo cinque giocatori con tanti gol nelle corde. Nessuno di loro oggi l'ha fatto, ci ha pensato Castrovilli. E ci mancavano pure Pezzella, Amrabat: Sirigu ha fatto una grandissima partita, avremmo meritato di vincere più di 1-0. Mi sono molto piaciuti Biraghi, Duncan e Milenkovic. Siamo partiti bene, abbiamo difeso con ordine e i nuovi acquisti hanno alzato la qualità del nostro centrocampo". Avanti tutta con Iachini al timone, dunque: "L'allenatore ha la mia fiducia", assicura Commisso.  "Quando qualcuno fa bene bisogna riconoscere il suo lavoro: finora alla Fiorentina ha una media di 58 punti e quest’anno deve fare ancora meglio. Ma intanto sono contento  di non aver aspettato di nuovo quattro mesi per trovare la prima vittoria al Franchi".

Castrovilli: "Questo gol è per la mia ragazza

leggi anche

La viola vince all'esordio: Torino battuto 1-0

In zona mista è intervenuto anche il match winner del Franchi: "Penso sempre a migliorarmi, ad entrare spensierato e a dare tutto me stesso", le parole di Gaetano Castrovilli a Sky Sport. "Questo gol lo dedico alla mia ragazza, che lo aspettava da tanto tempo. Siamo una squadra forte, però pensiamo parita dopo partita: dobbiamo continuare sull'onda del finale di stagione, oggi l'abbiamo fatto e ora ci aspetta una sfida importante a Milano. Lì dovremo dare tutto per portare a casa qualche punto".

Iachini: "Attacco giovane, non si può chiedere tutto subito"

Poi è arrivato anche l'allenatore della viola: "Avevamo preparato questo tipo di partita", l'analisi di Giuseppe Iachini a Sky Sport. "Il gol di Castrovilli parte da quel tipo di azione che proviamo sempre in settimana, con i centrocampisti che salgono e accompagnano la manovra. La crescita di Gaetano passa anche attraverso questo. Ho ritrovato il gruppo dove lo avevo lasciato nella stagione appena conclusa: adesso stiamo inserendo dei ragazzi nuovi che ci daranno una grande mano. Sono convinto che la Fiorantina possa togliersi delle grandi soddisfazioni, da condividere con il presidente e i tifosi". Su Chiesa e il reparto offensivo: "Federico ha avuto diverse occasioni soprattutto nel primo tempo", continua l'allenatore. "Potevamo cercarlo meglio, ma poi siamo tornati in campo nella ripresa con grande carattere. Abbiamo tre attaccanti molto giovani: non si può chiedere loro tutto e subito. Kouamé troverà il gol, ha grandi qualità e margini di crescita così come Vlahovic e Cutrone. Dobbiamo viaggiare partita dopo partita, lavoriamo per migliorare ogni giorno".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche