Eriksen: "Perché non gioco all'Inter? Chiedetelo a Conte"

INTER

Il centrocampista risponde alle domande dei tifosi danesi: "Tutti hanno un'opinione, io sono diventato bravo a non sentire le critiche"

CORONAVIRUS, DATI E NEWS IN TEMPO REALE

Dopo le dichiarazioni rilasciate qualche settimana fa dal ritiro della Danimarca, quando aveva chiarito come non fosse sua intenzione trascorrere ancora molto tempo in panchina, Christian Eriksen è tornato a parlare del suo impiego in nerazzurro, dove non è ancora riuscito a ritagliarsi uno spazio da protagonista assoluto. Rispondendo ad alcuni tifosi nel corso di un "Q&A" organizzato dalla Federcalcio danese, l'ex Tottenham è stato abbastanza chiaro: "Perché gioco poco all’Inter? Chiamate Conte e chiedete a lui - ha detto Eriksen -, le decisioni sono sue. Nel calcio ci sono alti e bassi, avere soltanto alti è per pochi".

Reazione alle critiche

INTER

I dubbi su Eriksen e l'importanza di Barella

Eriksen ha poi spiegato il metodo che utilizza per non farsi travolgere dalle critiche: "Ultimamente sono diventato bravo a non pensarci - ha proseguito il danese -, soprattutto ora che mi sono trasferito in Italia. Qui hanno tutti un'opinione. Ma bisogna soltanto fidarsi di chi ti sta sempre vicino e ignorare tutto il resto".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche