Napoli-Milan, tutto quello che c'è da sapere

Serie A

Al San Paolo il big match dell'ottava giornata di campionato tra Napoli e Milan: tutte le informazioni e le curiosità sul posticipo della domenica in Serie A

LE PROBABILI FORMAZIONI

Quando e a che ora si gioca Napoli-Milan?

La gara tra Napoli e Milan, valida per l'ottava giornata del campionato di Serie A, si giocherà domenica 22 novembre, alle ore 20:45, allo stadio San Paolo.

Dove è possibile guardare Napoli-Milan?

La sfida tra Napoli e Milan sarà visibile in esclusiva sui canali Sky Sport Uno, Sky Sport Serie A (satellite, digitale terrestre e internet) e Sky Sport 251 (satellite e internet) con la telecronaca di Riccardo Trevisani e Lele Adani (bordocampo Massimo Ugolini e Peppe Di Stefano). Il match è disponibile su Sky Go, anche in HD.

Quali sono i precedenti tra le due squadre?

Sfida numero 145 tra queste due squadre, con i rossoneri in vantaggio nei precedenti: 54 successi, contro i 42 del Napoli e i 48 pareggi. Gli azzurri, invece, prevalgono se consideriamo soltanto le partite giocate in casa: 28 vittorie, contro 22 pareggi e 22 vittorie del Milan. Il Napoli è però imbattuto da ben 11 partite contro i rossoneri, avendo raccolto 6 vittorie e 5 pareggi in questo ciclo di partite. L'ultima squadra a essere rimasta imbattuta per almeno 12 partite contro il Milan in Serie A è stata proprio quella azzurra, tra il 1974 e il 1979. I rossoneri hanno vinto una sola volta nelle ultime 14 partite giocate al San Paolo, nel 2010 con reti di Robinho e Ibrahimovic (Lavezzi per gli azzurri): per il resto 6 pareggi e 7 sconfitte. 

Curiosità

leggi anche

Leao, lesione al bicipite femorale: salta il Napoli

Il Napoli ha perso le ultime due partite in casa contro AZ Alkmaar (in Europa League) e Sassuolo (in campionato) e rischia di subire tre sconfitte di fila al San Paolo per la prima volta dal 2012, quando in panchina c'era Walter Mazzarri. Il Milan, invece, sta andando fortissimo in trasferta: 14 partite senza sconfitte fuori casa, con 9 vittorie e 5 pareggi. I rossoneri non fanno meglio dal 2004, quando c'era Carlo Ancelotti (15 gare senza perdere in quel caso). In questa partita si affronteranno la squadra che ha segnato più reti dall'interno dell'area di rigore, il Milan con 16, e quella che ne ha subite di meno, il Napoli con 4. Queste due formazioni hanno anche la media di tiri tentati a partita più alta di tutta la Serie A: 19 per gli azzurri (primi nei top 5 campionati europei davanti a Lione e Lipsia) e 17.1 per i rossoneri. Solo lo Spezia (con 7) ha subito più gol del Milan (6) da palla in attiva, ma in generale da quando c'è Pioli sono state incassate 17 reti da fermo in 38 gare di Serie A, esattamente quante ne erano state subite in 62 gare con Gattuso.

Quali giocatori possono essere protagonisti

Lorenzo Insigne ha già segnato 6 reti contro il Milan ed è al pari di Maradona nella speciale classifica che riguarda i gol fatti contro i rossoneri. L'attuale capitano del Napoli potrebbe superare l'argentino e agganciare Luis Vinicio e Antonio Vojak (entrambi a quota 7) al primo posto. Dall'altro lato c'è invece Zlatan Ibrahimovic, che ha trovato il gol in tutte le cinque presenze di questa Serie A. Nell'era dei tre punti, solo tre giocatori hanno segnato in tutte le prime sei presenze stagionali: Batistuta nel 1994/1995, Vieri nel 2002/2003 e Piatek nel 2018/2019.