Bonera dopo Napoli-Milan: "Ibra? Non è solito uscire dal campo, entità ancora da capire"

Serie A

L'allenatore rossonero (in virtù dell'assenza di Pioli) ha raccontato le prime sensazioni sull'infortunio muscolare dello svedese: "Non abbiamo grosse indicazioni, anche se Zlatan non è solito uscire dal campo. Vedremo dopo gli esami". E sul primo posto in classifica: "Non abbiamo l'obbligo di vincere, ma vogliamo restare in alto il più possibile"

LILLE-MILAN LIVE

Il Milan vince ancora, allunga in testa alla classifica, trascinato ancora una volta da un super Zlatan Ibrahimovic. Doppietta per l'attaccante svedese, costretto però a uscire per un problema alla coscia sinistra al minuto 78 della gara del San Paolo. Sulle condizioni dello svedese è intervenuto nel post partita Daniele Bonera, ai microfoni di Sky Sport: "E' un problema muscolare, ma ancora non conosciamo l'entità. Non abbiamo grosse indicazioni, anche se Ibra non è solito uscire dal campo. Vedremo".

"Vogliamo rimanere in alto il più possibile"

leggi anche

Maldini: "Non ho paura a parlare di scudetto"

Bonera, che ha guidato la squadra a Napoli in seguito alla positività al Covid di Stefano Pioli ("L'ho sentito ed era felicissimo", ha raccontato nel post partita), ha poi analizzato questo ennesimo risultato importante dei rossoneri, anche in funzione del primo posto in classifica: "E' una vittoria che rafforza la nostra convinzione. Questo nostro cammino viene da lontano e siamo consapevoli di voler rimanere lì in alto più tempo possibile. Ci sono squadre che hanno investito e sono state costruite con l'idea di vincere il campionato, noi non siamo stati costruiti per vincere subito e il nostro percorso ci permette di crescere partita dopo partita. Nessuno ci ha dato l'obbligo di vincere, neanche la società, però siamo lì e vediamo come andranno le prossime partite. Scudetto? E' prematuro parlare di qualcosa che si deciderà a giugno, il campionato è infinito".

Romagnoli: "Ibra assurdo. Scudetto? Pensiamo alla Champions"

leggi anche

Ibra, oggi gli esami: rischia 3 settimane di stop

Soddisfatto anche il capitano Alessio Romagnoli, subito dopo il fischio finale della sfida del San Paolo: "Siamo stati molto bravi contro una grandissima squadra. Abbiamo gestito bene anche il vantaggio, ma da domani ce n'è subito un'altra. Ibra? Il campo parla per lui. Le sue qualità sono assurde e anche stasera ci ha fatto vincere la partita. Lo ringraziamo, ma un grazie va detto a tutta la squadra. Adesso abbiamo molta più fiducia nei nostri mezzi e vincere aiuta a vincere. Continuiamo così. Scudetto? E' presto, mancano ancora tanti mesi. Pensiamo ad arrivare in Champions e poi vedremo. Comunque siamo una squadra forte, che se la può giocare con tutte".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.